Repressione e riarmo: quale futuro per il Sahara occidentale?


E’ questo il titolo di un incontro che si terrà domani alle 19 presso il teatro Reims, in via Reims a Firenze. Interverranno Salem Hamada, rappresentante del Fronte Polisario in Italia, la coordinatrice regionale del tavolo Saharawi, Daniela Pampaloni, il responsabile delle Politiche sociali di Anpas Toscana, Graziano Pacini. In collegamento telefonico, il magistrato dell’Osservatorio internazionale dei diritti negati, Nicola Quatraro. L’appuntamento è organizzato da Comitato Selma, Pubbliche assistenze della Toscana e Villaggio dei Popoli. Le associazioni sono impegnate in progetti di assistenza per il popolo Saharawi che lotta pacificamente per l’indipendenza dal Marocco.
Dal 2005, grazie a un pool di associazioni ed enti è stato portato avanti in Toscana e nei campi profughi nel deserto algerino un importante progetto formativo, rivolto alle donne Saharawi. Creare un reddito per sostenere la famiglia, imparare un mestiere. Quattro responsabili della scuola femminile di Dajla sono arrivate in Toscana, dedicandosi per due mesi a un percorso formativo sul miglioramento delle tecniche di artigianato tessile, la creazione d’impresa, la costituzione di cooperative, al fine di rendere commercializzabili i prodotti artigianali nel mercato italiano, attraverso i canali del commercio equo e solidale.

Redazione Nove da Firenze