A Pisa le ‘olimpiadi del soccorso'


PISA – Centoventi volontari, dotati delle più avanzate attrezzature di soccorso, si sfideranno domenica prossima in piazza dei Cavalieri a Pisa. E’ quanto accadrà a partire dalle nove e trenta di domenica mattina, alle ‘Soccorsiadi’, le ‘Olimpiadi del soccorso’ organizzate dalle Pubbliche assistenze toscane. Sarà una due giorni di festa, ma anche un’occasione per mostrare a tutti i cittadini la qualità raggiunta dai volontari che, da oltre 20 anni, si impegnano quotidianamente nell’emergenza sanitaria. Sfida vera dicevamo, con una riproduzione fedele di situazioni d’emergenza, e una giuria di formatori regionali del soccorso a valutare l’operato dei volontari con un punteggio assegnato in base alle capacità di ciascuno nelle manovre che servono a salvare le vite. Tra i criteri di valutazione anche la capacità degli autisti di creare condizioni di sicurezza per mezzi e volontari trasportati. Alla manifestazione partecipano squadre che arrivano da tutte le zone toscane (Aretina, Pistoiese, Livornese, Elbana, Versilia, Empolese, Fiorentina, Lucchese, Pisana, Senese, Massese e Pratese). Le simulazioni riguardano interventi che i volontari affrontano ogni giorno. Incidenti, infortuni sul lavoro: tutto verrà ricostruito alla perfezione per dare realismo alla simulazione. Anche le ferite e i traumi saranno «reali», grazie all’intervento di un mago degli effetti speciali.
Ma le ‘Soccorsiadi’, patrocinate dalla Regione Toscana e dal comune di Pisa, rappresentano anche un momento per approfondire le tematiche legate al trasporto sanitario. Sarà sabato prossimo, la giornata dedicata a studi e dibattiti. L’incontro avrà come tema centrale l’attivazioni delle nuove centrali di coordinamento del trasporto sanitario. Dall’esperienza di quella fiorentina (Esculapio) recentemente messa in funzione, alle ipotesi di sperimentazione nelle altre città toscane. Gli interventi sono del presidente della Pubblica assistenza di Pisa, Nilo Carpita, del sindaco pisano, Paolo Fontanelli, del presidente di Esculapio, Alessio Torrigiani e del presidente dell’Anpas Toscana, Romano Manetti. Partecipano il responsabile sanità delle Misericordie D’Italia, Alberto Corsinovi, il responsabile della centrale fiorentina del 118, Fabio Arnetoli, il direttore generale dell’Azienda ospedaliera pisana, Enrico Desideri, La coordinadrice degli operatori della centrale Esculapio, Lara Cerbai, Gianmarco Camoni di Bp Informatica. Modera il vicepresidente di Anpas Toscana, Attilio Farnesi. Le conclusioni sono dell’assessore alla sanità della Regione, Enrico Rossi.

Redazione Nove da Firenze