Andrea Porporati presenta all’arena di Marte “Sole negli occhi”


Venerdì prossimo alle 21,30 il regista Andrea Porporati presenta all’arena di Marte piccola Il film”Sole negli occhi”. Porporati, già coautore del film di Gianni Amelio "Lamerica" e cosceneggiatore de Lamerica e La piovra 7, 8 e 9, è alla sua seconda opera dopo l'esordio con "Quello che posso permettermi". Il film racconta la storia di Marco (Fabrizio Gifuni), ragazzo apparentemente sereno, benestante, che in un momento di lucida follia assassina il padre (Gianni Cavina). Da quel momento in poi, il giovane deve fare i conti con se stesso, con la polizia che sta compiendo delle indagini, ma specialmente con il dolore della sorella e della madre, divise fra l’angoscia per la perdita dell’uomo e il sospetto che Marco non sia estraneo all’assassinio.Il film di Porporati nasce dall'idea di raccontare cosa c'è dietro i molti casi di cronaca recente nei quali persone apparentemente normali, si rendono colpevoli di delitti terribili, maturati nel microsomo familiare . Ben diretto ed intrepretato riesce ad andare al di là del gesto tragico compiuto da Marco, per trasformarsi in una sorta di diario dell'anima dell'assassino. (a.l.)

Redazione Nove da Firenze