Venerdì in Palazzo Vecchio settima edizione del premio "Auser-Filo d'argento"


Il regista Carlo Lizzani, il chirurgo Luigi Tonelli, la giornalista Wanda Lattes, il cantante Narciso Parigi, l'attore Ferruccio Soleri, l'onorevole Orazio Barbieri, il direttore del Museo del calcio Fino Fini, l'avvocato Raffaello Torricelli, il pittore Beppe Chiari e l'ex giocatore della Fiorentina Beppe Chiapella. Sono i personaggi che riceveranno, venerdì prossimo, nel Salone dei Cinquecento, il «Premio Auser-Filo d'Argento». L'Auser, l'associazione per l'autogestione dei servizi e la solidarietà, è una realtà che in Toscana conta oltre ventimila iscritti, sei mila volontari e 156 associazioni affiliate, e che ha lo scopo di diffondere la cultura e la pratica della solidarietà con e per gli anziani. La finalità del «Premio Filo d'Argento», promosso dal Presidente del Consiglio comunale Alberto Brasca e dall'Auser Toscana e del comprensorio di Firenze e che quest'anno è giunto alla settima edizione, è quella di trasmettere un messaggio positivo a quanti vivono la terza età come momento di disimpegno, di rassegnazione, di esclusione dalla vita attiva della società. I vincitori del premio sono stati scelti per «il loro mai cessato impegno nelle rispettive professioni, oltre che la grande visibilità che ancora mantengono all'interno dei mezzi di comunicazione di massa». La manifestazione, che avrà inizio alle 15.30, sarà presentata dal giornalista Fabrizio Borghini.

Redazione Nove da Firenze