Siena: ordinanza di chiusura per il viadotto Ribussolaia

Nel centro abitato di Chianciano Terme, il 25 agosto per operazioni di verifica della transitabilità. Sulla Fi-Pi-Li. la rimozione dei cartelli. Crollo Ponte Morandi: prime agevolazioni per le famiglie colpite. Lascia Brencich, capo degli ispettori


La Provincia di Siena e il Comune di Chianciano Terme, in conseguenza dei rilievi e monitoraggi tecnici che da tempo vengono effettuati sul viadotto Ribussolaia e che hanno evidenziano elementi di criticità, hanno emesso una ordinanza di chiusura temporanea, a partire dal giorno 25 Agosto alle ore 8,00.Il Viadotto verrà riaperto al completamento delle operazioni di verifica della transitabilità della struttura che avverranno a cura di una ditta specializzata per specifica certificazione necessaria per avere una migliore definizione delle capacità funzionali della struttura.

Sono cominciati stamattina i lavori, previsti inizialmente la prossima settimana, per la rimozione prudenziale di tutte e 20 le strutture uguali a quella caduta  sulla strada di grande comunicazione Fi-Pi-Li

Il 22 Agosto è stata pubblicata sulla GU un’ordinanza che ha introdotto, tra gli interventi previsti per fronteggiare l’emergenza conseguente al crollo del Ponte Morandi del 14 scorso, anche una prima serie di aiuti per le famiglie colpite. Intanto Roberto Ferrazza e Antonio Brencich lasciano la commissione ispettiva del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha il compito di far luce sulle cause del crollo del ponte Morandi di Genova.

Redazione Nove da Firenze