Nuovo Turismo: una gestione strategica tra Toscana, Emilia-Romagna, Liguria, Lazio, Marche e Umbria

Il turismo dei Cammini parte dalla Toscana

Sei le regioni che si confronteranno, Toscana, Emilia-Romagna, Liguria, Lazio, Marche, Umbria, alla ricerca di una metodologia comune sulla gestione dei cammini


 Il titolo dell'incontro organizzato da Regione Toscana e AEVF (Associazione Europea delle Vie Francigene), in programma il 18 e 19 ottobre presso l'Abbazia di Spineto a Sarteano (SI) è ‘Toscana in cammino... verso le altre Regioni. Politiche regionali sui cammini. Itinerari culturali nelle Regioni dell'Italia centrale

L'evento affronterà una tematica strategica per gli itinerari culturali delle Regioni dell'Italia centrale: la costruzione di un prodotto turistico complesso attraverso un percorso comune e condiviso. Sei le regioni che si confronteranno, Toscana, Emilia-Romagna, Liguria, Lazio, Marche, Umbria, alla ricerca di una metodologia comune sulla gestione dei cammini.

Durante la due giorni saranno 5 i cammini interregionali "pilota" (Via Lauretana, Via degli Dei, I Cammini di Francesco, Via Matildica del Volto Santo, Via Clodia) e quattro gli ambiti operativi e strategici al centro del confronto: manutenzione, accoglienza, promozione e governance. I contributi dei partecipanti e gli impegni presi dalle Regioni confluiranno, al termine dei lavori, in un documento, la ‘Carta di Spineto', che segnerà le future linee guida per le azioni sui cammini dell'Italia centrale.

Il 18 ottobre alle ore 12.30, a conclusione della tavola rotonda, si terrà una conferenza stampa alla quale interverranno Stefano Ciuoffo (assessore al turismo della Regione Toscana), Moreno Pieroni (l'assessore al turismo della Regione Marche), Andrea Corsini (l'assessore al turismo dell'Emilia Romagna), Fabio Paparelli (vicepresidente Umbria) e Marta Eleonori, vice presidente Commissione Consiliare turismo del Lazio).

Programma completo

Redazione Nove da Firenze