​Iran, la vicesindaca di Firenze invita a sostenere Amnesty per Nasrin Sotoudeh

Il Comune di Firenze aderisce all'appello per l’avvocata iraniana


Il Consiglio comunale ha approvato, nella seduta di oggi, una risoluzione presentata dalla Commissione Pace e relazioni internazionali per chiedere la scarcerazione di Nasrin Sotoudeh.
“Sostieniamo la campagna di Amnesty International a favore di Nasrin Sotoudeh. Il Comune di Firenze aderisce all’appello per l’avvocata iraniana” ha annunciato la vicesindaca Cristina Giachi. Nasrin Sotoudeh, una delle più note avvocate per i diritti umani dell'Iran, premiata a livello internazionale, è stata condannata il 10 marzo a 33 anni di carcere e 148 frustate, che si aggiungono ai cinque anni di prigionia che le erano stati inflitti nel 2016.

 Sotoudeh ha dedicato la sua vita alla difesa dei diritti umani e, recentemente, alla difesa legale delle donne arrestate per aver sfidato le leggi sull'obbligo del velo. "Il Comune, in quanto sostenitore, invita ad approfondire la vicenda – ha aggiunto la vicesindaca – e a firmare l’appello online".

Redazione Nove da Firenze