Banco Alimentare, Fondazione Caript dona 5mila euro

Carrai, presidente emerito del Banco: "Il contributo ci consente di proseguire con i nostri progetti che diventano sempre più necessari visto che, purtroppo, i bisogni aumentano e le richieste sono sempre di più"


Per l’ottavo anno la Fondazione Caript ha deciso di dare un importantissimo contributo economico all’attività del Banco Alimentare della Toscana, ovvero alla battaglia quotidiana contro lo spreco alimentare e a favore della distribuzione alle strutture caritative convenzionate con il Banco.

Fin dal 2011 infatti la Fondazione ha erogato contributi per i progetti del Banco, dai Siticibo alle Collette. Nel dettaglio i contributi per 13mila euro sono andati ai Siticibo nel 2011 e nel 2013, alle Collette Alimentari negli altri anni per un totale di 23mila euro. Per la prossima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare invece, quella del 30 novembre 2019, la Fondazione ha deciso di erogare altri 5000 euro.

“Si tratta di un aiuto davvero importante per noi – commenta Leonardo Carrai, presidente emerito del Banco Alimentare della Toscana – è un contributo che ci consente di proseguire con i nostri progetti che diventano sempre più necessari visto che, purtroppo, i bisogni aumentano e le richieste sono sempre di più. Voglio davvero ringraziare la Fondazione Caript che in tutti questi anni ci ha sostenuto, fidandosi della nostra attività e del nostro agire quotidiano. Il loro contributo sarà trasformato in prodotti alimentari che andranno ad arricchire quello che riusciremo a raccogliere con la prossima Colletta e che destineremo, come sempre in tempi rapidi, alle strutture caritative toscane”.

Redazione Nove da Firenze