Bagno a Ripoli: tesoretto da mezzo milione per le case popolari

Ammonta a 500mila euro la somma ottenuta dal Comune attraverso i fondi del Lode. In vista interventi di manutenzione e restyling all’insegna del risparmio energetico per 60 appartamenti


Maxi- tesoretto in arrivo per le case popolari di Bagno a Ripoli che con il nuovo anno si preparano a diventare più belle, green e sostenibili. Nei giorni scorsi la Regione Toscana ha autorizzato un pacchetto di investimenti per quasi 3,4 milioni di euro da parte del Lode Firenze per la ristrutturazione e la manutenzione degli alloggi Erp. Di questi, ben mezzo milione di euro approderà a Bagno a Ripoli, tra i comuni ad aver ottenuto più risorse, per effettuare una serie di importanti interventi di restyling, riqualificazione energetica e ripristino su decine di appartamenti di edilizia residenziale pubblica.

Nel dettaglio, gli oltre 475mila euro a disposizione di Bagno a Ripoli serviranno a finanziare il primo lotto per l' intervento di recupero delle facciate con coibentazione e di recupero della copertura piana per quasi sessanta alloggi Erp collocati in via Pietro Nenni a Ponte ad Ema. Obiettivo è rendere gli alloggi più efficienti e sostenibili dal punto di vista energetico e allo stesso tempo più accoglienti, confortevoli e decorosi. Una parte delle risorse saranno inoltre impiegate per effettuare lavori di manutenzione straordinaria su due alloggi popolari in via De Nicola a Sorgane.

“Quello alla casa è uno dei diritti fondamentali alla persona – dice il sindaco Francesco Casini -, siamo felici e orgogliosi di aver ottenuto uno dei finanziamenti più ingenti a livello metropolitano, che ci consentirà di affermare questo diritto con interventi strutturali importantissimi”.

Redazione Nove da Firenze