Rubrica — Mostre

Cimiteri monumentali: tre itinerari video alla scoperta di storia, arte e cultura

Porte Sante, Allori e Cimiteri degli Inglesi in tre percorsi pensati per visite al di fuori dei circuiti turistici


Conoscere un patrimonio di Firenze dal grande valore artistico e culturale, ricco di storia anche grazie agli illustri personaggi del passato che qui hanno trovato sepoltura. È l’obiettivo dei tre itinerari video pensati per far scoprire i cimiteri monumentali di Firenze: il cimitero delle Porte Sante adiacente alla Basilica di San Miniato al Monte, il cimitero degli Allori al Galluzzo e il cimitero degli Inglesi in piazzale Donatello, lungo i viali di circonvallazione a due passi da Piazza d'Azeglio. Per promuovere la scoperta di questi musei all’aperto, l’assessorato al Turismo ha realizzato tre video da oggi disponibili sul sito ‘Feel Florence’, ai quali seguiranno materiali promozionali cartacei in distribuzione presso gli Infopoint.

“Ancora uno strumento per promuovere una Firenze insolita – ha detto l’assessore al Turismo Cecilia Del Re -, questa volta attraverso i cimiteri monumentali fiorentini raccontati in tre video che diventano anche occasione per un viaggio virtuale senza uscire di casa. Un percorso al di fuori dei circuiti turistici standard, alla scoperta di luoghi che invitano al silenzio, ricchi di sculture e arti applicate tra Ottocento e Novecento. Atmosfere all’ombra dei cipressi di foscoliana memoria, che spesso ci riportano alle stagioni del Romanticismo e del Neoclassicismo, fonte di ispirazione per letterati, pittori e musicisti”.

I tre cimiteri monumentali sono anche luoghi della memoria che celano tra le tante sepolture nomi di personaggi illustri del mondo internazionale dell’arte e della cultura, portando a riflettere sull’eredità culturale che hanno lasciato. Tra gli altri: nel cimitero “degli Inglesi” Elizabeth Barrett Browing e Giovan Pietro Vieusseux, “agli Allori” Frederik Stibbert , Sir Harold Acton, Roberto Longhi e Herbert Percy Horne, Oriana Fallaci; alle “Porte Sante” Carlo Collodi, Giovanni Spadolini, Ottone Rosai. 

https://www.feelflorence.it/node/16773

Redazione Nove da Firenze