Rubrica — In cucina

Bruschette di Johnny Bruschetta firmate da grandi chef

Da giovedì 9 novembre nuove bruschette firmate da Simone Cipriani di Essenziale a Firenze, Maria Probst e Cristian Santandrea di La Tenda Rossa di Cerbaia (Fi), Gabriele Andreoni di Gurdulù a Firenze e Chris Denney di 108 garage di Londra


Johnny Bruschetta, concept tutto italiano da giovedì 9 novembre aprirà le porte della sua cucina ad alcuni grandi chef toscani e non, grazie ai quali il menù si arricchirà di golose new entry.

Ad impreziosire l'offerta delle bruschette preparate da JB ci sarà una rosa di chef tra i più stimati pronti a deliziare i clienti con alcune creazioni speciali: Simone Cipriani di Essenziale a Firenze firmerà 6 bruschette, 3 per il menù invernale e 3 per quello estivo, mentre Maria Probst e Cristian Santandrea di La Tenda Rossa di Cerbaia (Fi), Gabriele Andreoni di Gurdulù a Firenze e Chris Denney di 108 garage di Londra firmeranno ognuno a rotazione una bruschetta che resterà in carta per un'intera stagione.

La bruschetta può essere vista come un piatto vuoto, una tela bianca sulla quale poter disegnare ciò che più desideriamo, lasciando libertà all'immaginazione, peculiarità unica che contraddistingue i grandi chef. Partendo da questo principio, e con la volontà di voler “elevare” la bruschetta e dargli la possibilità di avere anche alcune versioni più gourmet, è nato questo progetto in cui credo particolarmente. Per il futuro l'idea è quella di coinvolgere e creare sintonia con molti chef, soprattutto toscani, ma anche da fuori Regione e confine, così da rendere la bruschetta una pietanza dall'anima sempre più cosmopolita ed internazionale”.

Spiega Daniele Martini, titolare del format Johnny Bruschetta e proprietario anche di ulteriori due sedi una a Massa ed una ad Arezzo, che pochi giorni fa ha annunciato altre importanti novità: da fine ottobre JK ha inaugurato la sua nuova area bar in cui il connubio cocktail – bruschetta è uno dei maggiori protagonisti, diretta dal giovane e virtuoso barman toscano Enea Pappalardo.

Ogni giorno, da martedì fino alla domenica dalle 18.30 alle ore 21, dal 25 ottobre è possibile ordinare un drink firmato da Enea in abbinamento, per chi lo desidera, con una bruschetta scelta dal team di cucina per esaltare al meglio ogni cocktail e vivere l'ora dell'aperitivo all'insegna della qualità. Dalle 21 fino a chiusura nell'area bar si possono invece ordinare cocktails, spirits e vini.

Johnny Bruschetta, inaugurato a giugno 2015, con 80 posti a sedere, e da poco rinnovato in alcune sue parti, come tavoli ed area bar, grazie alla partnership con il poliedrico artista Carlo Tarani l'architetto Marcela Schneider Ferreira, è un format incentrato sulla bruschetta, un piatto che porta in sé il significato della condivisione e dell'amicizia.

Da JK ci si può divertire tra bruschette che vanno dai 20 cm fino a 2 metri, con 30 proposte di carne e di pesce, ma anche vegetariane, vegane e nella versione senza glutine.

Oltre alle bruschette è possibile scegliere tra taglieri di salumi e formaggi, zuppe, fritti e dolci rigorosamente fatti in casa.

La carta dei vini, anche essa tra le novità autunnali di JK, da poco rinnovata, conta ad oggi oltre 50 referenze che guardano tutto lo Stivale.

In cucina — rubrica a cura di Stefania Guernieri

Stefania Guernieri

Stefania Guernieri — Giornalista professionista ed esperta di comunicazione e social media. Nata come cronista nelle redazioni dei quotidiani, si è occupata di cronaca nera e cronaca giudiziaria per oltre 10 anni. Oggi scrive per varie testate giornalistiche di cibo e vino, motori e altri sport, politica. Ha esperienze in uffici stampa e gestione eventi, gestione campagne elettorali, ed ha curato l'organizzazione di numerose manifestazioni legate al settore enogastronomico.

E-mail: stefania.guernieri@gmail.com