Natasha Stefanenko inaugura sabato 12 novembre L’olio e i Tesori di Lucca


Inaugura ufficialmente sabato 12 novembre alle ore 10.30 in Palazzo Tucci la manifestazione L’OLIO E I TESORI DI LUCCA promossa dalla Camera di Commercio, dalla Provincia, dai Comuni di Lucca e Capannori e dall’APT, in collaborazione con enti pubblici e privati, tra cui le principali associazioni economiche di settore. Sarà Natasha Stefanenko a tagliare il nastro insieme al Presidente della Camera di Commercio di Lucca, Claudio Guerrieri.
Si prevede grande affluenza di pubblico per l’apertura dell’evento, che per tre settimane celebra l’olio d’oliva e i prodotti tipici della Lucchesia nei modi più vari: raccontandone la storia, presentando gli oggetti che tradizionalmente sono loro legati e, soprattutto, facendone conoscere il sapore e le caratteristiche principali, tra cui le proprietà terapeutiche e anche estetiche. L’olio e le specialità locali saranno dunque protagonisti della rassegna in assaggi e degustazioni, ma anche in mostre fotografiche e documentarie, mentre gli strumenti e gli oggetti - popolari o lussuosi - tradizionalmente legati all’olivicoltura e alla tradizione gastronomica locale, saranno presentati nelle botteghe antiquarie e nelle splendide dimore della zona.

Le dimore storiche lucchesi - come Palazzo Pfanner dentro le mura, o Villa Mansi, Villa Bernardini e Villa di Camigliano fuori le mura - ospiteranno l’esposizione Tesori in tavola, presentando nelle loro sale, apparecchiature d’epoca della nobiltà locale, mentre nel centralissimo Palazzo Tucci si terrà una grande mostra mercato di prodotti agroalimentari e di artigianato legato alla tavola. Le botteghe degli antiquari lucchesi esporranno antichi strumenti e preziosi oggetti legati all’olio, mentre a Villa Bottini si terrà la mostra fotografica L’olivicoltura nelle immagini storiche, a cura dell’Archivio Fotografico lucchese del Comune di Lucca.

La manifestazione ospiterà un convegno nazionale sull’olio di Lucca e la dieta mediterranea e vedrà l’inaugurazione di un monumento dedicato all’olio, mentre nel Laboratorio del gusto sarà possibile assaggiare l’olio nuovo abbinato a piatti tipici.

Durante i fine settimana, sarà anche possibile visitare I luoghi dell’olio, ovvero frantoi e aziende produttrici fuori città, mentre alcuni ristoranti del territorio - dalla lucchesissima Buca di Sant’Antonio alla Mora all’Antica Locanda di Ponte a Moriano e dal Mecenate di Gattaiola al ristorante Stefani di San Lorenzo a Vaccoli - proporranno per l’occasione piatti a base di olio extravergine di oliva di Lucca.

E per finire - per non trascurare il corpo, la bellezza e il benessere - alla Terme di Bagni di Lucca sono in programma massaggi speciali con oli di oliva delle fattorie lucchesi, aromatizzati e profumati con varie essenze.

Redazione Nove da Firenze