Rubrica — Empoli Calcio

7° sconfitta consecutiva dell'Empoli. Un rigore negato ai ragazzi di Martuscello

blogindoor.it

La Roma liquida l’Empoli con due gol, uno per tempo, ed ancora volta ci pensa Edin Dzeko, che sale a quota 33 reti stagionali inserendolo di diritto nella storia della Roma visto che nessuno aveva segnato tanto in 90 anni


La Roma sblocca il risultato al 12’, limitandosi a controllare la gara ed accelerando a sprazzi. L’unico rischio che la Roma ha corsa è stato al 1’ minuto della ripresa quando Szczesny ha negato l'1-1 a Marilungo. Poi ha ripreso in mano le redini del gioco ed ha chiuso i conti risparmiando energie preziose nell’ultima mezz’ora di gioco.

L’Empoli ha fatto quello che sa fare, ha cercato di mettere in difficoltà la Roma ma il problema rimane sempre lo stesso: è la diciannovesima volta che l’Empoli finisce la propria gara a quota zero reti. La squadra appare viva ma con la sconfitta di oggi sono sette le gare perse in successione, mai successo nei campionati di serie A dell’Empoli.

In avvio di gara la Roma rischia molto su una verticalizzazione per Thiam, atterrato in area da Szczesny. L’arbitro ha fermato il gioco su segnalazione del guardalinee ritenendo l’attaccante dell’Empoli in fuorigioco, poi inesistente. Al 10’ la Roma si rende pericolosa con Dzeko di poco alto su cross di Rui ma è due minuti dopo che la Roma va in gol con Dzeko. L’azione nasce su un angolo di Paredes (lato destro), Rudiger di testa prolunga il pallone in mezzo per Dzeko che infila il pallone sotto l’incrocio. L’Empoli non ha accusato il colpo cercando di sorprendere gli avversari con delle verticalizzazioni, e rendendosi pericolosa con El Kaddouri e Marilungo. Anche la Roma non è apparsa appagata dal vantaggio andando vicina al raddoppio con Paredes, il cui potente tiro è stato alzato in angolo da Skorupski, e successivamente con Perotti, di testa che ha spedito di poco a lato, su cross di Salah.

Al 1’ della ripresa l’Empoli si rende pericoloso sul serio quando quando Szczesny ha alzato in angolo d'istinto un bel tocco d'esterno destro di Marilungo su cross di Pasqual. La Roma capisce che non può permettersi passi falsi ed è al 56’ che ha chiuso i conti con Dzeko, velocissimo a finalizzare in rete una torre di Salah su cross di Paredes. La gara praticamente finisce qui nonostante l’Empoli cerchi di insidiare Szczesny con Krunic, Thiam e Buchel. La Roma riesce a controllare bene, sfiorando il terzo gol con Salah, che ha colpito la traversa di testa su un angolo del subentrato Grenier.

Roma (3-4-2-1): Szczesny, Rudiger, Manolas, Fazio (40′ st Juan Jesus), Mario Rui, Paredes, Peres, Nainggolan, Salah, Perotti (17′ st Grenier 6), Dzeko 7.5 (28′ st Totti sv) (18 Lobont, 19 Alisson, 15 Vermaelen, 33 Emerson, 99 Nura, 30 Gerson, 92 El Shaarawy). All.: Spalletti.


Empoli (4-3-1-2): Skorupski, Laurini, Veseli, Barba (32′ st Cosic), Pasqual, Krunic, Buchel, Croce, El Kaddouri (18′ st Maccarone), Marilungo (13′ st Tello), Thiam. (23 Pelagotti, 1 Pugliesi, 4 Dimarco, 6 Bellusci, 5 Mauri, 17 Zajc, 20 Pucciarelli, 9 Mchedlidze). All.: Martusciello

.
Arbitro: Massa di Imperia
Reti: 12′ pt e 11′ st Dzeko.
Angoli: 14 a 4 per la Roma.
Recupero: 0′ e 4′.
Ammonito: Krunic per gioco falloso.

isultato finale: Roma vs Empoli 2-0.

Empoli Calcio — rubrica a cura di Franca Ciari

Franca Ciari

Franca Ciari — Giornalista pubblicista di formazione classica giuridico-economica (commercialista laureata all'Università degli Studi di Siena). Vive a Empoli e si occupa di calcio dal 2008, in particolare della squadra di casa , protagonista da 30 anni della scena italiana del pallone professionistico

E-mail: francaciari@gmail.com