La Toscana si rituffa nel Medioevo tra dame, armi e cavalieri

Fotografie ZaniChesi

In programma spettacoli itineranti, giochi in strada, acrobazie, spettacolo con il fuoco,stand gastronomici


Questo weekend la Toscana fa un tuffo nella fantasia, calandosi in atmosfere medievali, di film e romanzi in costume. A Vinci da ieri pomeriggio è in corso la Festa dell'Unicorno 2017, che sta riempiendo il borgo antico di un pubblico di appassionati accorso da tutta Italia. Maghi, trampolieri e sputafuoco, ma anche laboratori per i più piccoli e cibo di strada nelle foto scattate per Nove da Firenze da Zanichesi. Sono attese a Vinci nel fine settimana almeno 50.000 persone.

Fino al 23 luglio tornano a Borgo San Lorenzo e Palazzuolo sul Senio le “Feste medievali,alla Corte degli Ubaldini” che hanno per tema in questa edizione “Eroiche gesta tra storia e leggenda”: campi d'armi, tornei, battaglie, mercati, spettacoli, musica, osterie. Dimostrazioni e momenti didattici per imparare a tirare con l'arco storico, allieterà i viandanti la fattoria ambulante di "Fra' Tuck" ci si potrà divertire e mettere alla prova con giochi di abilità, oppure assistere alla forgia del ferro e altre particolarità legate all'artigianato medievale. Ed ancora macchinari da tortura, il gioco della botte, laboratori di ceramica, truccabimbi si alterneranno con musici, giocolieri, commedianti e maghi rendendo l'atmosfera piena di eventi e momenti suggestivi. Immancabili i cortei storici. Non sarà da meno la gastronomia con ristoranti evocativi di piatti e percorsi culinari legati al tempo oppure gli stand con birra, vino, pane, stuzzichini e dolci della tradizione.

“L’incantaborgo”, eventi a ingresso libero, è in programma a Sinalunga in Piazza Garibaldi e nel centro storico sino domenica 23 luglio, dalle ore 18 alle ore 24. La giornata di domenica comincerà alle ore 16 con i giochi di una volta e proseguirà con il laboratorio di costruzione dei burattini a cura di Teatrino dell'Es. Alle ore 18 è in programma l’esibizione della Filarmonica Farnetella per le vie del centro storico a cui seguiranno lo spettacolo di burattini “Il Circo Piccino Picciò” delTeatrino dell'Es, l’esibizione di ginnastica ritmica della Polisportiva Scrofiano, l’esibizione didanza classica dellaEcole du Ballet di Sinalunga, los pettacolo itinerante “Uomini Blu” a cura dellaCompagnia Corps Rompu, lo spettacolo di giocoleria ed equilibrismo “Malabarista Giocoequilibrista”, l’esibizione didanza caraibica dellaSalsaloca, lo spettacolo con il fuoco “Il Drago Bianco”, i “Viaggi nel sottosuolo di Sinalunga” a cura delGruppo Archeologico Sinalunghese. Per tutta la durata della manifestazione a partire dalle ore 19 saranno aperti gli stand gastronomici in Piazza Garibaldi e sarà possibile degustare carne alla brace, hamburger di Chianina, fritture, dolcetti. Per tutto il weekend, inoltre, sarà aperta “Chianina Ridens” la mostra di vignette umoristiche allestita per le vie del centro storico a cura di 14 umoristi di fama nazionale alle prese con la Chianina.

Un tuffo nel passato al tempo dei cavalieri e delle grandi battaglie medievali, con la Corsa delle Brocche a Cetona domenica 23 luglio e anche da venerdì 28 a domenica 30 luglio. Ad arricchire la festa e il suo legame con la storia locale saranno il corteo storico, con tamburini e sbandieratori, e la rievocazione del passaggio del castello di Cetona dal dominio orvietano a quello senese, prima di entrare nel vivo con la gara vera e propria, che vede impegnati donne e uomini delle tre contrade: Porta a Latere, Porta Castello e Porta Capperoni. La protagonista della manifestazione è, come ogni anno, la brocca, che simboleggia la fatica degli antichi abitanti che arrivavano alle fonti della piazza per approvvigionarsi d’acqua e risalire verso la parte alta del borgo. Domenica 23 luglio si entra nel vivo della manifestazione, alle ore 16.30, con il Lancio della sfida, nello Stadio comunale dei Tigli, dove le tre squadre di arcieri delle tre contrade si sfideranno per conquistare la migliore posizione di partenza per la Corsa delle Brocche.

Domenica 23 luglio, a Bagnolo di Santa Fiora, a partire dalle ore 18 fino alle 22, torna “Lavatoi in Festa”, la manifestazione itinerante tra i lavatoi restaurati del paese, con degustazioni di prodotti tipici e musica. L’evento, giunto alla terza edizione, è promosso dal Circolo socioculturale Insieme di Bagnolo, per valorizzare questi luoghi, dove un tempo si recavano le massaie per fare il bucato a mano. La festa prevede una sfida tra i lavatoi di Fontespilli, Le Piazze e Case Fioravanti. Le donne del paese rievocheranno l’uso e l’arte antica di lavare i panni nelle acque dei lavatoi pubblici con abbigliamento e strumenti della tradizione e intonando canzoni e nenie, proprio come facevano le lavandaie di un tempo. Il lavaggio dei panni era un lavoro duro e faticoso. Per renderlo più leggero, le donne intorno ai lavatoi, si scambiavano confidenze e pettegolezzi, facevano scherzi e cantavano. La giuria valuterà i 3 lavatoi sulla base dell’addobbo, del buffet e dello spettacolo messo in scena: al lavatoio Fioravanti, in particolare si terrà una piccola rappresentazione teatrale sulla storia del brigante Fioravanti; alle Piazze si esibirà la Banda del Torchio composta da 3 musicisti grossetani che tramandano un repertorio musicale strettamente legato alla tradizione e in particolare ai modi antichi di intrattenimento della Maremma, utilizzando strumenti anche che si sono costruiti da soli. A Fontespilli si terrà uno spettacolo musicale. Nelle 3 fonti sarà possibile assaggiare le prelibatezze della tradizione. Per i visitatori che si vorranno spostare, da un lavatoio all’altro e godere di tutto lo spettacolo, sarà a disposizione un servizio navetta in funzione dalle 18 alle 22, con partenza e ritorno al Circolino, zona Parco Pratuccio. La fonte vincitrice verrà premiata dalla giuria a fine serata.

Redazione Nove da Firenze