Rubrica — Mostre

La Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo domenica 9 ottobre

Presentato in Palazzo Vecchio l’evento nazionale F@Mu 2016. Eventi in tutta la Toscana


Dopo il successo delle scorse edizioni e in particolare di quella del 2015 che ha visto l’adesione di 720 luoghi espositivi e la partecipazione di circa 60.000 persone, la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo – F@Mu torna anche quest’anno. Un giorno in cui poter visitare i musei in Italia in modo speciale con tutta la famiglia. L’iniziativa è promossa dall’Associazione Culturale Famiglie alMuseo – FAMu in collaborazione e con il patrocinio delle principali Amministrazioni comunali. L’evento quest’anno ha ricevuto inoltre la medaglia del Presidente della Repubblica, il patrocinio del MIBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dell’ ICOM (International Council of Museums) Italia, della Federazione Italiana dei Club e Centri per l’Unesco e del Touring Club Italiano.

“Da sempre Firenze, ed in particolare Palazzo Vecchio, accoglie con una didattica speciale i bambini al museo. Visitare una città d’arte come Firenze con bambini, anche piccoli è un’esperienza unica per tutta la famiglia. La conoscenza – ha spiegato la presidente della Commissione cultura del Comune di Firenze Maria Federica Giuliani – deve essere divertente per stimolare la curiosità dei più piccini. Grazie al F@mu la cultura arriva in modo diretto e permanente nella conoscenza e nel cuore dei cittadini di domani”.
Il 9 ottobre prossimo, in occasione di F@Mu 2016 – Giochi e Gare al Museo, la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, su tutto il territorio del Paese più di 750 luoghi espostivi tra musei, fondazioni ed altri spazi culturali, si apriranno alle famiglie con visite didattiche, giochi a tema, iniziative speciali e attività pensate apposta per l’occasione. La Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo è organizzata in collaborazione e con il patrocinio delle principali amministrazioni comunali. L’evento quest’anno ha ricevuto inoltre la medaglia del Presidente della Repubblica, il patrocinio del Mibact Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dell’Icom (International Council of Museums) Italia, della Federazione Italiana dei Club e Centri per l’Unesco e del Touring Club Italiano. Ogni anno F@Mu è centrata su un filo conduttore diverso. In occasione delle Olimpiadi appena concluse, quest’anno il tema è Giochi e Gare al Museo, il museo palestra della mente. I luoghi espositivi aderiranno gratuitamente all’iniziativa tramite la piattaforma web www.famigliealmuseo.it, consultabile successivamente anche dalle famiglie per avere informazioni sui diversi programmi dei Musei aderenti. La modalità di adesione è, come sempre, libera per ogni struttura museale: alcuni musei proporranno la gratuità, altri organizzeranno laboratori e attività speciali apposta per le famiglie.
Novità di quest’anno sarà una speciale Inaugurazione dell’evento che si terrà sabato 8 ottobre al Museo Archeologico Nazionale di Firenze e a cui saranno invitate alcune famiglie e rappresentanti delle istituzioni.
F@Mu è un progetto del portale Kids Art Tourism (Kat), il primo e unico sito web in Italia dedicato esclusivamente alle proposte di didattica museale, artistica e scientifica che strutture pubbliche o private (musei, fondazioni, istituzioni, operatori turistici) offrono alle famiglie con bambini.
Promossa dall’Associazione Famiglie al Museo ed organizzata da professionisti del settore, F@Mu 2016 si avvale della collaborazione della casa editrice Sillabe per l’ufficio stampa e la logistica e di Waypress Srl per il media monitoring. Sondaggi ed elaborazione dati a cura del Centro Studi Santagata di Torino, webhosting e assistenza forniti da Ergonet.
Tnt Italia si conferma per il terzo anno consecutivo official courier. Coop darà quest’anno il suo importante contributo come main sponsor dell’evento.
Matì e Dadà, i due personaggi protagonisti del cartone animato “L’Arte con Matì e Dadà” – il primo cartoon RAI a occuparsi di arte a misura di bambino – e di una nuovissima collana di libri per bambini della casa editrice Sillabe, sono anche quest’anno Testimonial Ufficiali dell’evento. Alcuni episodi della serie coprodotta da Achtoons e Rai Fiction saranno proiettati nei musei aderenti alla manifestazione; inoltre alcuni libri della collana “L’Arte con Matì e Dadà” saranno offerti ai bambini vincitori del concorso Nazionale F@Mu. Il canale Rai News 24 si conferma anche per il 2016 media partner dell’evento.
Anche quest’anno F@Mu, in collaborazione con Sillabe e Achtoons, si occuperà della pubblicazione di un piccolo libretto dedicato alla Giornata. Giochi, attività e tanti consigli utili per visitare la sede espositiva ed avvicinarsi alle opere d’arte accompagneranno i bambini nel loro percorso esplorativo.
La pubblicazione, stampata in 40.000 copie, sarà consegnata gratuitamente nei Musei F@Mu 2016 e distribuita a tutte le famiglie durante il giorno dell’evento.
Non mancherà infine come ogni anno il concorso F@Mu dedicato ai bambini che parteciperanno all’evento. I musei aderenti inviteranno i loro piccoli ospiti a “raccontare” la loro esperienza al museo attraverso la realizzazione di un disegno. Come nelle edizioni precedenti, a supportare l’associazione F@Mu nella fase di promozione ed organizzazione del concorso è Tnt. I migliori disegni saranno premiati con Il pacco dono di Matì e Dadà che comprenderà anche i nuovissimi libri della collana “L’Arte con Matì e Dadà” della casa editrice Sillabe.
I destinatari dei disegni saranno quest’anno molto speciali, ovvero i bambini di Amatrice, che non potranno partecipare alla giornata F@Mu di questa edizione nel loro Museo, inaccessibile perché parzialmente distrutto dal terremoto del 24 agosto scorso. Tutti i disegni saranno infatti inviati, grazie al supporto di Tnt, al comune di Amatrice, il cui Museo negli anni passati ha sempre aderito con l’entusiasmo e la passione dei suoi operatori all’evento F@Mu.
Inoltre parallelamente, alle Famiglie che visiteranno i Musei il 9 ottobre, saranno indicate le modalità per compiere per chi lo desidera una donazione libera per la ricostruzione del Museo di Amatrice.

Un momento divertente per scoprire il calendario delle feste e gli oggetti rituali del mondo ebraico in compagnia di tutta la famiglia: durante l’attività dal titolo “Misteri in Sinagoga. Piccoli investigatori al lavoro” i bambini potranno addentrarsi tra i segreti e gli spazi della Sinagoga e, attraverso piccoli lavoretti, indovinelli da risolvere e oggetti da trovare, scopriranno una cultura apparentemente così lontana da loro ma in realtà alla portata di tutti. Sarà divertente “sfidarsi” nel riprodurre le decorazioni della Sinagoga, componendo le lettere dell’alfabeto ebraico e scovando oggetti reconditi di questo suggestivo luogo in una magica atmosfera da mille e una notte. Tempo permettendo, una parte dell’attività si svolgerà nell’accogliente giardino della Sinagoga ricco di piante e alberi simbolici della tradizione ebraica. Un dolce tesoro tutto da scoprire, a base di leccornie, aspetterà i bambini alla fine di questa divertente attività. La partecipazione al laboratorio di domenica 9 è gratuita ma è fortemente consigliata la prenotazione ai numeri 055 2346654 /2466089, e-mail: sinagoga.firenze@coopculture.it.

Una giornata per scoprire e inventare, è quella organizzata a Villa Pecori Giraldi di Borgo S Lorenzo in occasione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo in programma per il 9 Ottobre. "ManArte la storia e i suoi colori" è il titolo del laboratorio che verrà proposto e che vuole impegnare i bambini nella scoperta di nuovi colori nati dalla loro fantasia. “Le mani sapienti riconoscono le emozioni, i colori vivono e si materializzano tra storia e innovazione come espressione artistica dei bambini, sempre curiosi”. Si presenta così l'iniziativa che i bambini a scoprire appunto come inventare colori, come applicarli e stupirsi del proprio talento. L'inizio del laboratorio, che avrà una durata di circa 1 ora e mezzo, è prevista per le 16,00. L'attività è adatta a bambini tra i 4 e gli 11 anni accompagnati dai genitori. "ManArte la storia e i suoi colori" è compreso nel costo di ingresso ovvero 3 Euro per gli adulti e 1,50 per i bambini da 3 a 13 anni. La prenotazione all'evento è obbligatoria, verranno ammesse un massimo di 32 persone (tra adulti e bambini). Per informazioni o prenotazioni museo@museochini.it oppure tel 0558456230 dal giovedì alla domenica.

L’elegante spada cinquecentesca di Francesco de’ Medici oppure il pugnale raffigurato nella scena della “Strage degli innocenti” facente parte della predella di Fra Diamante e Filippo Lippi. Il motivo della spada antica, così come viene declinato all’interno della collezione permanente, fa da sfondo al laboratorio pensato a Prato a partire dalle 15.30. “Giochi e gare al Museo: la scherma a Palazzo Pretorio” è il titolo dell’attività rivolta a bambini dai 5 ai 12 anni, a ingresso libero (fino a esaurimento posti), con cui Palazzo Pretorio aderisce per il terzo anno consecutivo al progetto del portale Kids Art Tourism (KAT). La scherma, non a caso, vista la varietà di rimandi a questa disciplina sportiva racchiusa nelle opere della collezione permanente. Gioco, arte e sport s’intrecciano così per colorare una domenica pomeriggio diversa dal solito: il programma prevede una piccola visita alle opere della collezione permanente con un excursus dal tardogotico fino all'Ottocento, con particolare attenzione ai capolavori che raffigurano spade, come appunto il ritratto di Francesco I de' Medici o la scena della predella di Fra Diamante. Alle 16.30, il cortile di Palazzo Pretorio diventerà il palcoscenico per una dimostrazione degli allievi dell'associazione “Sporting Scherma” Prato che farà conoscere quest’affascinante disciplina sportiva ai piccoli partecipanti in omaggio alla recente competizione olimpica. Al termine, i visitatori potranno deliziarsi il palato con una piccola degustazione offerta dalla cioccolateria “La Molina”.

 Alla Galleria Ivan Bruschi di Piazza San Francesco e all’omonima Casa Museo di Arezzo, sono in programma riduzioni negli ingressi e carte didattiche in occasione dell’iniziativa promossa dall’associazione KidsArtTourismPer tutta la giornata di domenica i piccoli visitatori e le loro famiglie potranno usufruire di uno sconto speciale nell’ingresso alla Galleria, sede dell’inedita mostra a realtà aumentata Le età dell’Oro. Riflessi di Piero della Francesca che offre un’esperienza immersiva di visita, rendendo omaggio al genio e ai capolavori di Piero della Francesca. Un’occasione unica per avvicinare in modo spettacolare e dinamico anche i più piccoli e i giovani ad uno degli artisti più celebri nel mondo che ha segnato in modo indelebile la nostra cultura e il concetto di arte. Anche alla Casa Museo Bruschi l’ingresso alle famiglie avrà un prezzo ridotto e sarà possibile far sperimentare a tutti i bambini le “Carte Didattiche”, un kit che comprende disegni da completare o da inventare, indovinelli ai quali rispondere e spazi per raccontare le emozioni provate viaggiando attraverso le opere della collezione Bruschi.

Laboratori e visite guidate per bambini e adulti, biglietti gratuiti (bambini e ragazzi fino a 14 anni) e ridotti (4 euro) per adulti, omaggio di guide tematiche e, per più piccoli, il volumetto L’ABC dell’atleta al museo. È l’invitante pacchetto che il Museo civico “G.Fattori” di Livorno offrirà domenica 9 ottobre. “Domenica sarà una giornata importante per tutto il complesso di Villa Mimbelli – dichiara l’assessore alla cultura Francesco Belais. “La Villa offrirà infatti percorsi diversi di fruizione culturale, rivolti a piccoli e grandi. Dal parco, dove si svolgerà la sesta edizione di Harborea per avvicinare il pubblico alla cultura del verde, alla sede del Museodove le famiglie si ritroveranno appunto per godere insieme, tra giochi e laboratori, l’arte e il patrimonio artistico custodito; fino ai Granai, sede di mostre temporanee, dove “Le sacre terre dei fuochi” dell’artista Tomassi ci faranno riflettere sul disamore dell’uomo verso l’ambiente”. “ Il polo espositivo della Villa – dichiara ancora l’assessore – si conferma centro di aggregazione e contenitore di mille percorsi rivolti alla cittadinanza per avvicinarsi al mondo dell’arte e della natura”. Domenica 9 ottobre in occasione della Giornata FAMU , i laboratori in programma al Museo “G.Fattori” seguiranno 6 percorsi tematici all’interno di Villa Mimbelli, con una lettura mirata delle opere della collezione di arte ottocentesca della pinacoteca. Si tratta di una raccolta d'arte livornese e toscana che inizia con l'opera di Enrico Pollastrini, per arrivare ai macchiaioli (Giovanni Fattori, Silvestro Lega, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca, Giovanni Boldini ed altri). Altre sale sono dedicate ai post-macchiaioli (Eugenio Cecconi, Vittorio Corcos, etc.) e i divisionisti (Benvenuto Benvenuti e Plinio Nomellini). Il programma prevede: alle ore 10 “Livorno”, alle 11 “Livornesi”, alle 12 “Lavoro”, alle 16 “Storia e storie”, alle 17 “Storia e storie dell’arte”, alle 18 “Vita delle opere”. Le visite sono per gruppi di massimo 30 persone, per cui è necessaria la prenotazione (tel. 0586-824620,museofattori@comune.livorno.it). I 6 percorsi guidati rappresentano un primo assaggio del progetto didattico, aperto alle scuole di Livorno e provincia, di 1° e 2° grado, dal titolo “Nel/Col/Dal Museo Fattori di Livorno: opere, percorsi, link” in programma nell’anno scolastico 2016/2017. Condotto da gruppo di Lavoro del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa, il progetto propone una lettura innovativa e interdisciplinare delle opere d’arte del MuseoGiovanni Fattori, leggibili sotto varie ottiche, strumento per la conoscenza di vicende in ambiti diversi, spunto per andare lontano. Un approccio dunque “lento” e diretto, multidisciplinare negli approfondimenti, ampio nei collegamenti, stimolante nelle rielaborazioni.

Un altro evento si terra' al Museo Archeologico e dell'Uomo "A.C. Blanc" ed al Museo della Marineria "A. Gianni" di Viareggio. La Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani [Palazzo delle Muse, Piazza Mazzini a Viareggio] propone  "Da Picasso a Baj: un laboratorio per conoscere il collage polimaterico" rivolto a bambini da 5 a 11 anni. I pittori cubisti sono stati i primi ad utilizzare il collage nell'arte, con l'introduzione di ritagli di giornale o carta, incollati sulla tela dipinta. Nascono così i papier collé: un modo rivoluzionario di concepire il quadro. Attraverso il Novecento sono molti altri gli artisti che hanno portato avanti questo speciale approccio. La carta incollata aggiunge matericità alla tela, crea sovrapposizioni e spessori, contribuisce a riflettere su un sistema nuovo per utilizzare oggetti esistenti come stoffa, nastri, pasta, viti e bulloni. Per mezzo del collage, i bambini si confrontano con il limite dello spazio definito dal disegno e dal foglio, hanno la possibilità di manipolare materiali diversi e sperimentarne la tridimensionalità. Partendo da un disegno a piacere, attraverso l'aggiunta di oggetti di varia natura, i partecipanti sperimenteranno la tecnica del collage polimaterico.

Alla scoperta delle meraviglie custodite al museo muniti mappa. E’ la Caccia al tesoro gratuita per grandi e piccoli promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Volterra in collaborazione con CoopCulture e Itinera. L’appuntamento è per domenica 9 ottobre alle ore 15,30 in Pinacoteca, giorno in cui in tutta Italia si celebra “F@mu”, la giornata nazionale delle famiglie al museo. I partecipanti divisi in squadre composte da grandi e piccoli, esploreranno le sale del museo e “interrogheranno” i dipinti esposti per risolvere il mistero che li porterà al tesoro. A precedere l’iniziativa, una breve visita guidata e al termine la premiazione della squadra vincitrice.

Al Museo del Paesaggio di Castelnuovo Berardenga dalle ore 10 alle ore 12 giochi e quiz tematici a caccia di indizi all'interno delle sale espositive. I bambini, aiutati dai familiari e da un operatore, potranno vivere il Museo in modo divertente, avvicinandosi alla scienza, all'arte e alla storia del territorio, oltre a realizzare disegni per il Concorso nazionale per bambini indetto da FaMu. La partecipazione è gratuita.

La prenotazione, entro venerdì 7 ottobre alle ore 17, è obbligatoria chiamando il numero 348/7938044 oppure inviando una mail a didatticavolterra@itinera.infospecificando nome e cognome, numero dei partecipanti e recapito telefonico.

Al Museo di Storia Naturale della Maremma si terrà una giornata sui segreti di uno dei più affascinanti mammiferi del Mediterraneo. Con Emanuele Coppola responsabile del "Gruppo Foca Monaca ONLUS" e documentarista naturalistico, saranno proiettate e commentate le sue ultime riprese e sarà presentato il suo libro appena pubblicato, dalle ore 16.30 al Museo, accompagnati dalle spiegazioni di una guida al normale costo di €12 a famiglia (2 adulti più bambino\bambini sopra 6 anni). Per informazioni chiamare al 0564/488571, o inviare una mail a info@museonaturalemaremma.it.

Redazione Nove da Firenze