Rubrica — Mostre

81° Mostra Internazionale dell'Artigianato da sabato al 1 maggio alla Fortezza da Basso

Torna Leonardo Romanelli con un programma ricco di novità. I provvedimenti di circolazione


 Un’edizione speciale e dinamica, all’insegna del pop è quella che attende i visitatori dal 22 aprile al 1 maggio alla Fortezza da Basso per l’81° Mostra Internazionale dell’Artigianato, la prima fiera dell’artigianato certificata in Italia, organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con le principali istituzioni ed associazioni di categoria.

Una fiera che accorda voci differenti, una girandola intrigante e coloratissima di iniziative collaterali e spettacoli, un viaggio alle radici della creatività, un’infinita varietà di proposte artigianali, dimostrazioni dal vivo, tessere di un mosaico in movimento messe in campo dagli oltre 800 espositori provenienti da ogni angolo d’Italia e da 50 paesi esteri, con gli STATI UNITI a fare la parte del leone come paese Ospite d’Onore. E sarà una mostra da tutto esaurito per chi desideri trascorrere del tempo in mezzo ad un’infinita varietà di creazioni artigianali fra i mestieri tradizionali e il futuribile dell’artigianato 4.0, godendosi mille prelibatezze del palato fra golosità regionali e di paesi esteri o le 1000 e più coccole della sezione Bellezza e Benessere.

A fianco dei settori tradizionali l’edizione n.81 gioca la carta di nuove aree espositive come Design Space: home decor. Graphic & interior design con la partecipazione di artigiani tradizionali e digitali, designer e illustratori che metteranno in scena nuovi prodotti con soluzioni a metà fra tradizione, estetica, ricerca e sperimentazione, che possono rendere unici e innovativi gli spazi abitativi.

Fra i settori in crescita, Casa In & Out, la mostra collaterale dedicata al mondo dell’abitare, all’edilizia eco-sostenibile, al risparmio energetico e a tutte quelle proposte innovative per la casa.

Cresce l’attesa per Absolut Handmade – Limited Edition, la sezione interamente dedicata alle tendenze della moda italiana di vocazione artigianale, dallo stile ricercato e d’avanguardia con la partecipazione di giovani stilisti. Bellezza e Benessere sarà ancora una voltala vetrina dell’estetica e cosmesi artigianale con trattamenti viso-corpo, percorsi benessere, consigli personalizzati e coccole a volontà.

Tornano "Le delizie di Leonardo", uno spazio e una serie di eventi POP dedicati all’universo del cibo e a tutto quello che ci sta bene dentro. Dopo tre anni, l’appuntamento apprezzato da un pubblico che ama la cucina ed è alla ricerca di novità, eccellenze, storie si caratterizza ancor di più per una connotazione POP, in tono con l’ecclettismo del suo ideatore, alla continua ricerca di protagonisti, aziende, novità che raccontino in modo semplice e diretto i prodotti, i piaceri della tavola, i personaggi. Lo spazio ospiterà “Evolution”, un lucente albero da cucina, che cresce e crea nuovi sapori plasmati dalle mani dell’uomo. L’uomo e le materie prime sono al centro della scena e la pianta rappresenta un percorso di idee, un processo di crescita e innovazione. Interverranno gli chef Matia Barciulli, Simone Cipriani e Stefano Pinciaroli che cucineranno in tandem con alcune mamme e alcune nonne.Largo anche ai giovani emergenti e ai cuochi meno conosciuti, che stanno scrivendo ogni giorno la storia importante della ristorazione locale.Gli studenti di una selezione di Istituti Alberghieri si cimenteranno nell'interpretazione e nella preparazione di piatti a spreco zero per dimostrare che in cucina non si butta via nulla.Accanto ai tanto attesi cooking show, si avvicenderanno le degustazioni di birre artigianali con Badalà, Birrificio del Forte, J63; del caffè Guglielmo; quelle di tè con Marcela Esteban; quelle di grappe e distillati con Anag. Da Prato arriveranno Gin e Vermouth.Una novità sono le quattro degustazioni di vini guidate da Romanelli e curate dalla Fisar: le bollicine toscane, i Pinot Nero della nostra regione, i vini della provincia di Pisa ed del Consorzio della Vernaccia di San Gimignano, accompagnati dai salumi di Gerini e dai formaggi del Fiorino.Torna una piacevole presenza, quella dei pasticceri più prestigiosi della città: da Reiner a Gualtieri, dalla Bottega di Pasticceria a….tante altre dolcezze.Numerosi gli incontri con i produttori di Toscana e i loro tesori: tra gli altri Dario Cecchini, macellaio e poeta, Andrea Magi egregio affinatore di formaggi, Le Selve di Vall’Olmo che ci porteranno nel cuore del Casentino e del suo prezioso “grigio”, Vittoria Ferragamo che ci racconterà dell’orto bio della tenuta del Borro, Vetulio Bondi e il suo fantastico gelato.Leonardo finirà perfino in bocca alla Balena per scoprire i segreti del marchio storico di pasta di acciughe.Non mancheranno workshop di cucina su temi classici e fantasiosi con Lisetta e Sabrina Somigli, madre e figlia da sempre ai fornelli. Imperdibili le lezioni di fotografia con Paolo Matteoni, le presentazioni di libri e le spigolature sulle erbe spontanee e i tanti modi per cucinarle. Aggiornamenti, novità dell’ultima ora sulla pagina FB di Leonardo Romanelli.L’allestimento delle Delizie di Leonardo è curato dall’Associazione Keep Art, le dotazioni tecniche sono di Berto’s Grandi Cucine e Unox Forni.Tutti gli eventi sono a ingresso libero fino a esaurimento dei posti.

Rendez-vous Vintage in Fortezza è la sezione della mostra in omaggio all’affascinante mondo del vintage con oggetti di design e capi e accessori di abbigliamento. Il settore del riciclo, del riuso creativo e eco-design sarà rappresentato nell’area T-Riciclo Green Market, mentre Mani Creative èlo spazio interamente dedicato ai giovani artigiani. In mostra pezzi unici creati in vari materiali, frutto della fantasia e della passione incondizionata per la manualità.

All’interno dello spazio di Visioni, la sezione dedicata all’ artigianato di innovazione e di design, l’edizione 2017 ospita le due iniziative: Artigiani del Lazio e Spazio Officina Creativa.

Se l’artigianato on the road degli USA al piano inferiore del Padiglione Spadolini occuperà il posto d’onore fra gli oltre 50 paesi esteri rappresentati, nei locali della Palazzina Lorenese verrà allestita l’esposizione di artigianato artistico I Mestieri dell’Arte fra Tevere ed Arno, realizzata a cura delle Federazioni Artistiche di Confartigianato Imprese Arezzo e CNA Arezzo in collaborazione con Firenze Fiera. In mostra 200 manufatti prodotti nelle botteghe d’arte del territorio aretino con dimostrazioni live dei mestieri di arti applicate.

All’interno della kermesse commerciale sono ospitati, in segno di solidarietà, a titolo gratuito alcuni artigiani provenienti dai centri terremotati del centro Italia.

Fra le varie iniziative che allieteranno il pubblico, da non perdere il Villaggio marocchino dove poter ammirare il suk con i suoi artigiani, il ristorante marocchino, il salon del tè. Lo spazio sarà animato con un calendario giornaliero di spettacoli e show folcloristici.

Sul fronte dell’internazionalizzazione l’edizione 2017 allunga il passo con Italian Crafts Accents la tre giorni B2B (26, 27 e 28 aprile) promossa e organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con Artex con il supporto della Regione Toscana, per la promozione delle imprese italiane del settore artigianato artistico sui mercati esteri. Presenti buyer provenienti dagli Stati Uniti con i quali le imprese italiane potranno consolidare o avviare la propria presenza sul mercato.

In programma tutti i giorni laboratori e dimostrazioni dal vivo.

Biglietto d’ingresso: Intero: Festivi e prefestivi: € 6,00 – Feriali:€ 4,00 - Feriali 2 ingressi: € 6,00 - Convenzionati: Ridotto: Festivi e prefestivi € 4,00 - Feriali: € 2,50.

Biglietto di ingresso a prezzo scontato per chi utilizzerà i treni regionali di Trenitalia per recarsi alla “81° Mostra Internazionale dell’Artigianato”, che si svolgerà a Firenze dal 22 aprile al 1 maggio. Grazie ad un accordo fra gli organizzatori dell’evento e la Direzione Regionale Toscana di Trenitalia, chi possiede un abbonamento regionale (annuale, mensile o settimanale) o un biglietto di corsa semplice direzione Firenze, valido lo stesso giorno di ingresso alla mostra, potrà usufruire di uno sconto di 2 euro nei giorni festivi e prefestivi e di 1,50 euro nei giorni feriali.

Per quanto riguarda i giorni della manifestazioni, ovvero dal 22 aprile al 1° maggio, sarà istituita un’area di parcheggio per cicli e motocicli in piazza Bambine e Bambini di Beslan tra Porta Santa Maria Novella e Porta Faenza (lungo il fronte della siepe). Sul controviale interno di viale Strozzi tra piazzale Montelungo e Porta Santa Maria Novella saranno istituiti una pista ciclo-pedonale e un parcheggio riservato ai mezzi dei portatori di disabilità. Nella giornata conclusiva della manifestazione, lunedì 1° maggio, dalle 7 alle 24 si aggiungeranno ulteriori provvedimenti per il disallestimento degli stand, ovvero: divieti di sosta in via Detti (lato adiacente a viale Nenni) e in viale Strozzi nel tratto fra sottopasso Belfiore e il sottopasso Rosselli lato piazzale (con anche revoca delle fermate autobus). E ancora a chiusura di via Caduti di Nassirya e via Spadolini (tra viale Strozzi e il Ponte degli Alpini) con deroga, oltre che per i mezzi per disallestimento, anche per i mezzi del trasporto pubblico di linea urbano, taxi e Ncc. Sempre il 1° maggio, ma dalle 20 a mezzanotte, in viale Strozzi ai divieti di sosta si aggiungerà anche quello di transito, sempre nel tratto tra i due sottopassi.

Redazione Nove da Firenze