Rubrica — Fiorentina

19 Chef per le aree ospitalità di Acf Fiorentina

Grazie all’accordo di Infront con JRE - Jeunes Restaurateurs – arriva all’Artemio Franchi un nuovo modo di vivere lo stadio, attraverso la qualità del cibo come elemento di socializzazione, accoglienza e rispetto dell’avversario


Nuova iniziativa per la Fiorentina che riguarderà chi frequenta le “aree ospitalità” e il servizio ristorazione dello stadio Artemio Franchi. A partire dalla partita di Domenica tra Fiorentina e Sampdoria, infatti, per ogni partita uno chef di “Jeunes Restaurateurs” si cimenterà con la creazione di un piatto tradizionale della Regione della squadra ospite, che verrà servito in tutte le aree hospitality. Queste le parole del Presidente Esecutivo, Mario Cognigni: “Sono molto felice che il nostro Stadio sia il primo ad ospitare un progetto simile. Accogliamo quindi con estremo piacere questa iniziativa che crea occasioni di condivisione intorno alle partite della Fiorentina e che valorizza il talento di giovani professionisti dell’arte culinaria italiana”. Questa domenica toccherà allo Chef Andrea Sarri del Ristorante Sarri di Imperia, che preparerà il suo piatto più quotato: raviolini del plin ripieni di pesto, su zuppetta di pomodori freschi e cenere di olive taggiasche. Un omaggio alla tradizione ligure e ai prodotti della sua terra.

Gli Chef di JRE saranno supportati da un punto di vista logistico e operativo da Galateo, fornitore

ufficiale di ACF Fiorentina per tutte le aree ospitalità dell’Artemio Franchi.

Redazione Nove da Firenze