Toscana: ancora raccolte fondi per le popolazioni colpite dal terremoto

Dalla Regione oltre un milione di euro


La Toscana si mobilita per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto scorso. Il sostegno della Toscana alle popolazioni duramente colpite dal sisma dello scorso 24 agosto, si concretizza anche attraverso un finanziamento da oltre un milione di euro. L’Aula di palazzo Panciatichi ha approvato, con voto unanime, la proposta di legge che autorizza uno stanziamento straordinario da destinare ad interventi in favore delle popolazioni delle province di Rieti, Ascoli Piceno, Perugia e L'Aquila. Il testo autorizza la Giunta ad “erogare un contributo straordinario di un milione di euro per interventi di sostegno”. Tale contributo, versato su un conto corrente bancario istituito d'intesa con Anci (Associazione nazionale comuni italiani).

Sabato 1 e Domenica 2 Ottobre a Empoli si svolgerà lo spettacolo in favore dell’Associazione ASTRO e per i terremotati al Teatro Shalom.

Ad Arezzo domenica 25 settembre una serata di beneficenza che servirà a raccogliere fondi da destinare alla ricostruzione dei centri distrutti o danneggiati. L'iniziativa, voluta fortemente dal presidente di Federcarni Toscana Alberto Rossi e da tutti i presidenti provinciali dell'organizzazione, è realizzata con la collaborazione della Confcommercio e il patrocinio del Comune di Arezzo. L'area interessata all'evento sarà quella della parte alta della città, tra la Fortezza medicea appena restaurata, che dalle ore 18 ospiterà il momento dell'aperitivo, poi via Ricasoli e piazza del Duomo, ai piedi dell'antica Cattedrale, dove saranno allestiti gli stand gastronomici del buffet e i tavoli per la consumazione. Una scenografia suggestiva, di grande bellezza, degna cornice di un evento che, sulla carta, potrebbe coinvolgere fino a mille persone. "In questi giorni", spiega il presidente di Federcarni Toscana Alberto Rossi, "i macellai toscani della nostra federazione stanno raccogliendo dai loro fornitori varie donazioni: formaggi, carni, insaccati, verdure, vini, insomma tutti i prodotti del territorio all'insegna della massima qualità. Li utilizzeremo per elaborare i piatti da offrire nel menù della cena a buffet". Crostini, torte salate, primi piatti, carpacci e grigliate di carne, poi i dolci: la migliore tradizione toscana sarà servita in tavola per una nobile causa. Per partecipare è necessario prenotare al numero di telefono 0575350755 oppure al 3497923090, ma anche scrivendo a info@confcommercio.ar.it. La quota di partecipazione, comprensiva sia dell'aperitivo che della cena a buffet, è di 20 euro a persona (gratis per bambini fino a 10 anni e ridotta a € 10 per i ragazzi dai 10 ai 15 anni).

Redazione Nove da Firenze