Rubrica — In cucina

Questo week end "GirOlio" d'Italia a San Casciano Valdipesa

Pane, olio e vino a San Casciano dei Bagni


A San Casciano di scena sabato 2 e domenica 3 dicembre il weekend verde del GirOlio d'Italia, tappa nazionale della manifestazione che promuove e valorizza l'olio extravergine di oliva, le produzioni agricole e i manufatti artigianali. Ricco il programma degli appuntamenti che rende omaggio alla qualità di uno dei prodotti principe della cultura gastronomica del Chianti organizzando per le vie del centro, in spazi al chiuso, mostre mercato, degustazioni, mini corsi di avvicinamento all'olio, convegni, rock contest, spettacoli al Teatro Niccolini e laboratori creativi. I più piccoli sono attesi sabato 2 alla cupola del circolo Acli dove un’operatrice qualificata coinvolgerà il pubblico con il laboratorio “A macchia d'olio” mentre domenica 3 l'intrattenimento è assicurato nel segno della creatività che riutilizza e riusa presso il circolo Arci. E anche i ristoranti di San Casciano che aderiscono all'iniziativa faranno la loro parte facendo riaffiorare dalle loro cucine ricette e tradizioni del passato ispirate alla tradizione olivicola chiantigiana. La prima giornata del GirOlio è animata, sabato dalle ore 17, dal concorso promosso dal Comune "RockOLio" con l’obiettivo di incentivare passioni e culture musicali tra i giovani. Nella sala del Cinema Teatro Everest (piazza Cavour) il miglior brano originale sarà valutato da una giuria di primo livello costituita da musicisti, giornalisti, produttori, organizzatori di eventi, cantanti e appassionati di espressione sonora e musicale. Tra gli altri il parlamentare l’onorevole Lorenzo Becattini, il chitarrista Lapo Consortini, i componenti del gruppo Quarto Podere, il produttore Matteo Frullano, il presidente della Festa del Volontariato sancascianese Francesco Guarducci, gli assessori dei Comuni di San Casciano, Tavarnelle e Barberino, Chiara Molducci, Roberto Ciappi, Tatiana Pistolesi e Silvano Bandinelli, il consigliere comunale Duccio Becattini, i direttori delle scuole di Musica di San Casciano e Tavarnelle Ilaria Favini e Fabio Bastianoni, la docente della scuola di canto moderno della Scuola di Musica di Greve in Chianti Veronica Fiorini, i giornalisti Edlira Mamutaj (ChiantiSette), Matteo Pucci (Il Gazzettino del Chianti) e Francesco Nidiaci (Tvr TeleItalia).

 “Le formazioni - spiega l’assessore Consuelo Cavallini - avranno 20 minuti al massimo per esibirsi e potranno suonare per il tempo concesso i brani da loro scelti con l’unica condizione di presentare alla giuria almeno un brano originale. Il RockOlio vuole premiare e riconoscere il valore della creatività artistica e musicale. Sono due i premi messi in palio per il gruppo che si aggiudicherà la vittoria, l’incisione del brano in uno studio di registrazione professionale con l’esperienza formativa annessa e la diffusione live della canzone dai microfoni di una nota emittente radiofonica fiorentina, la storica Controradio”. Un ringraziamento particolare all'Accademia musicale di San Casciano per l'utilizzo di alcuni strumenti musicali e e al Circolo Acli che mette a disposizione i locali dove si svolgerà il rock contest. L'adesione è gratuita.

Anche i ristoranti di San Casciano che aderiscono all'iniziativa faranno la loro parte facendo riaffiorare dalle loro cucine ricette e tradizioni del passato ispirate alla tradizione olivicola chiantigiana. Qualità e gusto a tavola nei ristoranti L'Antica Fiaschetteria del Chianti, La Cantinetta del Nonno, Nello, il ristorante-pizzeria del Circolo Arci di San Casciano, La Tenda Rossa, Villa Machiavelli, Casalta, Acino Rosso, Bule. Nei ristoranti del centro storico i nonni "favOleosi" leggeranno dalle ore 12.30 alle ore 14 letture, racconti e novelle incentrate sulla cultura gastronomica e sulle tradizioni dell'olio in Toscana.

Domenica 3 dicembre (a partire dalle ore 15) si rinnova l’appuntamento con “Pane e olio a Palazzone”. Nella frazione di San Casciano dei Bagni, a sud della provincia di Siena, si potranno visitare due frantoi, ognuno dei quali rappresenta un’epoca. Basti pensare che qui ne esiste uno rarissimo ed estremamente suggestivo, ancora a trazione animale. Allo stesso tempo si potranno gustare bruschette con il nuovo extravergine di oliva e assaggiare un buon bicchiere di Chianti, prodotto localmente. I luoghi della produzione dell’olio locale meritano una visita, in un lembo di territorio di confine, molto suggestivo, compreso tra Toscana, Lazio e Umbria. Si può vivere il passato del frantoio Mori, il presente e il futuro del frantoio Burani. Per informazioni: propal@libero.it, tel. 3926939382. L’iniziativa si svolge a cura della proloco di Palazzone con il patrocinio del Comune.

In cucina — rubrica a cura di Stefania Guernieri

Stefania Guernieri

Stefania Guernieri — Giornalista professionista ed esperta di comunicazione e social media. Nata come cronista nelle redazioni dei quotidiani, si è occupata di cronaca nera e cronaca giudiziaria per oltre 10 anni. Oggi scrive per varie testate giornalistiche di cibo e vino, motori e altri sport, politica. Ha esperienze in uffici stampa e gestione eventi, gestione campagne elettorali, ed ha curato l'organizzazione di numerose manifestazioni legate al settore enogastronomico.

E-mail: stefania.guernieri@gmail.com