Campagna elettorale: svastica sulla lapide di un martire antifascista a Castelfiorentino

Mobilitazione delle Sezioni provinciali Anpi per la manifestazione antirazzista di Roma del 24 febbraio


Questa mattina a Castelfiorentino è stata sfregiata con una svastica la lapide di Aladino Bartaloni, ventenne impiccato dai nazisti. Un luogo della Memoria, caro a Castelfiorentino e ai castellani, che ogni 25 aprile depositano qui una corona di alloro.

Il Partito democratico Empolese Valdelsa e in particolare il Pd di Castelfiorentino hanno subito stigmatizzato l'episodio: "Si tratta dell'ennesimo gesto vigliacco di qualche scellerato, ormai molti sono gli episodi accaduti nella nostra zona e in tutto il Paese. Un gesto vile, il prodotto naturale del pesante clima di neofascismo che si respira in tutto il Paese. Clima alimentato anche da frequenti manifestazioni di revisionismo storico spesso di iniziativa di partiti politici, che perseguono lo scopo di cancellare le radici civili dell'Italia: antifascismo e Resistenza. Un invito a tutte le coscienze sensibili e responsabili a vigilare e ad impegnarsi fattivamente nel presidio e nella promozione di quei valori che, con la lotta di Liberazione, hanno consegnato a tutti gli italiani un Paese civile e democratico".

“Indigna e preoccupa questo clima e questa serie di atti oltraggiosi ai nostri monumenti storici simboli della lotta al fascismo e nazismo. Un ritorno agli estremismi di destra che offende la memoria delle nostre città. Non si possono derubricare questi eventi, tanti, troppi, a semplici bravate. E’ necessario vigilare sui valori fondanti della nostra Costituzione e negare cittadinanza a questi atti vili e pericolosi. Ognuno di noi faccia la propria parte.” Così commentano i fatti di Castelfiorentino il ministro Luca Lotti, l’onorevole Dario Parrini e la senatrice Laura Cantini.

L'ignobile fatto di Castelfiorentino si va ad aggiungere all’oltraggio alla lapide di Aldo Moro in via Fani, scoperto questa mattina a Roma. Ieri pomeriggio il segretario provinciale di Forza Nuova a Palermo, Massimo Ursino, è stato aggredito per strada da un gruppo di persone che lo hanno legato e poi picchiato. Un altro atto di violenza è avvenuto stanotte a Perugia, dove un militante 37enne della formazione di sinistra Potere al Popolo è stato accoltellato mentre affiggeva dei manifesti. Secondo il suo racconto l’uomo sarebbe stato accerchiato da alcune persone non identificate e colpito con tre coltellate, mentre un altro militante che era con lui sarebbe stato colpito alla testa. E' la seconda aggressione nei confronti di militanti di Potere al Popolo nel giro di un mese.

Evento nazionale a Roma sabato 24 febbraio delle 23 organizzazioni promotrici dell'appello "Mai più fascismi". La manifestazione comincerà con il concentramento in Piazza della Repubblica alle ore 13.30 per poi sfilare fino in Piazza del Popolo. A presentare la manifestazione sul palco della piazza sarà l’attore Giulio Scarpati. Il programma è il seguente: lettere e racconti di partigiane e partigiani letti da studentesse e studenti, testimonianza di un giovane migrante, esibizione dei Modena City Ramblers, messaggio video della Senatrice a vita Liliana Segre. Concluderà la Presidente nazionale ANPI, Carla Nespolo. Dalla Toscana partono vari pullman in collaborazione con la CGIL. Ci saranno anche le dieci sezioni provinciali di ANPI.

Redazione Nove da Firenze