Rubrica — Mostre

Arte a Teatro: Vittorio Sgarbi in Toscana

A Firenze il Tour "Centodieci è Arte". Martedì 7 marzo anche al cinema Astra di Lucca, per un seminario sul Rinascimento


Parte da Firenze il tour "Centodieci è Arte" con Vittorio Sgarbi, il nuovo ciclo di incontri sul territorio che Mediolanum Corporate University organizza con l'obiettivo di diffondere la cultura e i valori dell'arte in tutte le sue espressioni, ricercando il meglio dei saperi, le storie e le esperienze in grado di ispirare. Il primo appuntamento è previsto per mercoledì 1° marzo alle ore 18.30 presso il Teatro Odeon. Sgarbi narrerà la storia e la geografia dell’arte italiana, in una lectio che ripercorrerà la maestria dei grandi pittori giunti a Roma sulla scia del Caravaggio, tra i quali Mattia Preti, Ribera, Bastianello, Rubens, Valentin de Boulogne. L'ingresso è gratuito previa prenotazione all'indirizzo info@centodieci.it

VITTORIO SGARBI

Sempre il 1° marzo al Teatro Obihall (ore 21.00, con replica il 2 maggio, in Via De Andrè angolo Lungarno MoroSgarbi ci condurrà, attraverso la vita e la pittura rivoluzionaria di Michelangelo Merisi, in uno spettacolo teatrale arricchito dalla musica di Valentino Corvino e dalle immagini delle opere più rappresentative del pittore lombardo curate dal visual artist Tommaso Arosio.

Vittorio Sgarbi sara anche al cinema Astra di Lucca (piazza del Giglio, 6), martedì 7 marzo dalle 14.30 alle 19, per un seminario aperto al pubblico con l’ingresso gratuito. “La rinascita del rinascimento” si pone come una giornata di rilevanza storica che rappresenta anche il segnale di continuità con le celebrazioni del centenario della costituzione del Collegio del Geometri di Lucca. La rilevanza dell’ incontro si sottolinea anche dalla presenza di Francesco Paolo Cecati della soprintendenza di Lucca. Dalla storia, appunto, si cercano di capire quali siano le migliori strade percorse dall' uomo. Il Rinascimento è, senza dubbio, uno dei periodi più vivaci e felici dal punto di vista intellettuale, grazie al quale oggi si riscontrano rilevanti e frenetici sviluppi in tutti i campi: tecnologia, scienza, cultura, sociale e anche in ambito architettonico. Il seminario “Rinascimento, storia ed evoluzione da Lucca al mondo”, prevede prima l’analisi dell’architettura lucchese e le sue manifestazioni rinascimentali, quindi l’intervento dei grandi ospiti, due eccellenze assolute dei rispettivi ambiti professionali. Chi ha molto caro il tema e il periodo storico del Rinascimento, a cui deve il nome anche il suo neonato movimento politico, è sicuramente il professor Vittorio Sgarbi, massima espressione di critico d’arte italiano e personaggio molto conosciuto anche a livello televisivo, che interverrà e approfondirà, appunto il tema del Rinascimento toscano, la storia e tutte le ricchezze architettoniche che ha lasciato, anche a Lucca. Il secondo ospite è l’architetto israeliano Eri Goshen, che sottolineerà l’esigenza di una “rinascita del Rinascimento” per una crescita artistica, architettonica, culturale, sociale del nostro paese.

Redazione Nove da Firenze