Rubrica — Spettacolo

Appuntamenti al Puccini... Febbraio 2017.

Teatro Puccini - Micrò - per Grandi e Puccini -


Giovedì 2 febbraio ore 21.00

Bananas presenta

Nuzzo Di Biase in

Paradossi e parastinchi

Crisi, separazione, guerra, morte e altre storie a lieto fine

di e con Corrado Nuzzo e Maria Di Biase

regia di Massimo Navone

In “Paradossi e parastinchi” Corrado e Maria inneggiano all’apoteosi della banalità e si scusano fin da subito con gli spettatori se lo spettacolo, tra conflitti di coppia, tradimenti, amori impossibili, insoddisfazioni personali, sedute psicologiche, mutui inaccessibili, recessione, cultura allo sbando e fede che vacilla, dovesse suscitare oltre che tante piacevoli risate anche qualche intelligente riflessione.

I settore € 22,00

II settore € 18,00

(esclusi diritti di prevendita)

Venerdì 3 e sabato 4 febbraio ore 21.00

Teatro a Manovella presenta

Sesso e bugie

di Woody Allen

regia Massimo Alì

con Vania Rotondi, Enrica Pecchioli, Simone Martini, Leonardo Venturi, Anna Manuelli

Due amiche, una brillante psicologa e una storica dell’arte litigano per la presunta infedeltà del marito della terapeuta. Uno scrittore fallito è alle prese con la propria depressione, con la malattia del padre e con le bizzarrie della moglie. Un giovane avvocato asfissiato dalla personalità dominante della moglie in carriera cerca di sfogarsi in frivole relazioni extraconiugali. Questi gli elementi che compongono la brillante commedia “Sesso e Bugie” che segna il ritorno a teatro di Woody Allen, che, con la consueta ironia, ci parla dell’infedeltà e dell’amore, del tradimento e del perdono.

Posto unico numerato € 15,00

(esclusi diritti di prevendita)

Lunedì 6 e martedì 7 febbraio ore 21.00

Attori & Tecnici presenta

Terapia di gruppo

di Christopher Durang

traduzione di Giovanni Lombardo Radice

con Annalisa Di Nola, Stefano Messina, Carlo Lizzani, Sebastiano Colla, Crescenza Guarnieri, Valerio Camelin

regia Stefano Messina

Una commedia cinica e divertente che, attraverso i suoi personaggi complessi e irrisolti, racconta la nevrosi della società contemporanea e le piccole e grandi contraddizioni della vita quotidiana e del nostro rapporto con noi stessi e con gli altri. Questa commedia, dove echeggiano i temi cari a Woody Allen, ci suggerisce che solo il gruppo può migliorare l’esistenza dell’individuo e soddisfarne bisogni biologici e psicologici, e che servirsi dell’umorismo rimane sempre uno dei migliori antidoti ai mali del mondo.

I settore € 25,00

II settore € 20,00

(esclusi diritti di prevendita)

Venerdì 10 febbraio ore 21.00

RezzaMastrella presenta

Antonio Rezza in

Fratto_X

di Flavia Mastrella Antonio Rezza

e con Ivan Bellavista

(mai) scritto da Antonio Rezza

habitat di Flavia Mastrella

Il telecomandato gira in cerchio: la spensieratezza non ha luogo. Entra la ferraglia con la pelle appesa. E con la voce forte. Si gira e se ne va. Urla da lontano parole piene d’eco.

Torna e se ne va. L’eco ammutolisce. Un taxi perduto è un lamento mancato, disperazione in cerchio con autocritica fasulla, vittimismo di regime, modestia tiranna e tirannia del consueto.

I settore € 20,00

II settore € 16,00

(esclusi diritti di prevendita)

Sabato 11 febbraio ore 21.00 (lo spettacolo è inserito nell’abbonamento Passteatri 2017)

Just in Time presenta

Marina Massironi in

Ma che razza di Otello?

Neruda pianoforte – Fabio Battistelli clarinetto – Augusto Vismara violino

testi di Lia Celi

regia di Massimo Navone

Se a raccontarci l'Otello è Shakespeare, è una tragedia. Se ce la racconta Verdi in musica, è un melodramma. Se a raccontarla è un’attrice poliedrica come Marina Massironi, la fosca vicenda del Moro diventa un'esilarante cavalcata fra passioni e intrighi del Cinquecento e dell'Ottocento, con inaspettate e pungenti irruzioni nella stretta attualità. Un'ora e mezza di parole, musica, risate e pensieri per capire che alla domanda "Ma che razza di Otello?" c'è una sola risposta, quella di Albert Einstein: "Razza: umana".

I settore € 22,00

II settore € 18,00

(esclusi diritti di prevendita)

Martedì 14 e mercoledì 15 febbraio ore 21.00

Catalyst presenta

Otto sfumature di Giulietta

testo e regia Riccardo Rombi

con Virginia Billi, Giorgia Calandrini, Rosario Campisi, Alba Grigatti, Francesco Franzosi

scene Beatrice Ficalbi progetto luci Laura De Bernardis

movimento scenico Ulpia Popa progetto video Andrea Santese

Un raffinato e divertito gioco di riscrittura della famosa scena del balcone. Scorrono davanti agli occhi dello spettatori quadri, rapidi, che passano e raccontano. Raccontano, tante e differenti, storie d’amore. Anzi, per meglio dire della stessa, tormentata, storia d’amore. Quella di Romeo e Giulietta.

Posto unico numerato € 12,00

(esclusi diritti di prevendita)

Giovedì 16 febbraio ore 21.00

Promomusic presenta

Andrea Scanzi e Filippo Graziani in

Fuochi sulla collina

di Andrea Scanzi e Filippo Graziani

Pochi musicisti italiani sono stati autenticamente rivoluzionari come Ivan Graziani, il primo a far davvero dialogare rock e cantautorato. Amato ancora tanto ma mai ricordato abbastanza, “Fuochi sulla collina” è l’incontro-spettacolo concepito dal figlio Filippo, che lo interpreta come nessuno, e da Andrea Scanzi, che a teatro ha già portato con successo Giorgio Gaber e Fabrizio De André. Non un tour vero e proprio, ma una serata speciale da sfoggiare quando occorre farlo. Nei luoghi giusti, nei contesti giusti.

I settore € 22,00

II settore € 18,00

(esclusi diritti di prevendita)

Giovedì 23 febbraio ore 21.00

Cirk Fantastik presenta

Compagnia Trespertè in

Aqui sobra uno

Direzione di Antonio J. Gomez; Tecnica acrobatica: Miguel Moreno; Interpreti: Carmine Piccolo, Claudia Ortiz, Paco Caravaca, Luis Ayuso.

La compagnia di Granada, con i loro spettacoli hanno viaggiato in Festival di tutto il mondo, portando in scena una commistione di clown, bascula, acrobatica, musica e teatro. “Aqui sobra uno”, una spettacolare forma di fare circo che non vi lascerà indifferenti. Acrobazie, gioco di sguardi e di drammaturgie dello spazio stupiscono e coinvolgono lo spettatore rendendolo elemento fondamentale per la realizzazione dello spettacolo.

Posto unico numerato € 17,00

(esclusi diritti di prevendita)

Da venerdì 24 a domenica 26 febbraio ore 21.00 (domenica ore 16.45)

Viola Produzioni srl presenta

Francesco Pannofino e Emanuela Rossi in

Suoceri albanesi

Due borghesi piccoli piccoli

di Gianni Clementi

regia Claudio Boccaccini

Una famiglia borghese: un padre, una madre e 2 figli. Lui, Lucio, 55enne, consigliere comunale progressista, lei, Ginevra, 50enne, giornalista illuminata, con un passato fatto di lotte politiche e rivolte generazionali, conducono un’esistenza improntata al politically correct, cercando quotidianamente di trasmettere ai figli, Camilla, 16enne, e Pietro, 23enne, questo loro stile di vita, pregno di valori importanti, di parole mai banali: l’importanza della politica, della solidarietà, della fratellanza.

Ogni occasione è buona per ribadire simili concetti: a tavola, ascoltando un telegiornale, commentando episodi di vita. Ma come in tutte le famiglie anche le incombenze pratiche occupano uno spazio importante nella vita di Lucio e Ginevra e la rottura di una tubazione del bagno di servizio, che rischia di allagare l’appartamento sottostante, obbliga i coniugi a chiamare una ditta per il restauro completo del servizio igienico. La ditta è formata da due ragazzi: Igli, 27 anni e Lushan di 18. Sono albanesi, con una storia alle spalle di quelle che si leggono tutti i giorni sui quotidiani. Viaggi su barconi fatiscenti, periodi di clandestinità, infine l’agognato permesso di soggiorno e adesso una Ditta, con tanto di partita Iva e lavoro in quantità. Un esempio da seguire per Camilla e Pietro! È questo che Lucio e Ginevra pensano, guardando a quella luce che illumina gli sguardi dei 2 ragazzi. Una luce piena di vitalità, voglia di fare, come solo chi ha davvero conosciuto la fame può ancora avere. Ma un giorno Lucio dimentica un importante documento, torna a casa ad un orario imprevisto e le certezze sue e di Ginevra crollano come un castello di carte. E i vecchi proverbi non passano mai di moda: chi predica bene, razzola male…

I settore € 27,00

II settore € 23,00

(esclusi diritti di prevendita)

Giovedì 2 marzo ore 21.00

Ater presenta

Finzi Pasca in

Bianco su bianco

Prodotto da Julie Hamelin Finzi, scritto e diretto da Daniele Finzi Pasca

“Non saranno dei sogni, ma delle piccole allucinazioni, un modo di lasciar emergere il Rosso e il Nero che si nascondono dietro al Bianco del nostro immaginario da clowns” Daniele Finzi Pasca.

Arriva al Teatro Puccini di Firenze l'elegante e delicato racconto di Daniele Finzi Pasca, tra i registi più apprezzati del panorama internazionale, autore di storie dal gesto poetico e sempre sorprendente.

"Bianco su Bianco" è uno spettacolo teatrale e clownesco interpretato da due attori con una grande esperienza circense, Helena Bittencourt e Goos Meeuwsen. La storia è raccontata da un’attrice e da un tecnico di scena che, supportandola in modo maldestro, l’aiuta a comporre immagini che portano il pubblico in un mondo surreale. Ci si addentra sul terreno della memoria lasciandosi prendere per mano da questi due clown dotati di una delicatezza e di una precisione impressionanti. Si scopre un mondo dove la luce respira amplificando le emozioni, costruendo geometrie e paesaggi semplici e allo stesso tempo sorprendenti. Uno spettacolo dove l’estetica della Compagnia si misura con la vertigine della semplicità, una semplicità che in questo caso sarà piena di piccole sorprese.

I settore € 27,00

II settore € 23,00

(esclusi diritti di prevendita)

La biglietteria del Teatro Puccini è aperta giovedì, venerdì e sabato dalle 16.00 alle 19.00 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.

MICRÒ

ridotto del Teatro Puccini

Sabato 4 febbraio ore 16.00

Pupi di Stac raccontano

La Bella Addormentata nel Bosco

versione ridotta e narrata dello spettacolo allestito il giorno seguente in sala grande.

Posto unico numerato: € 5,00 (esclusi diritti di prevendita)

Venerdì 10 febbraio ore 21.30

AREAMISTA presenta

IMPROVISTI – improvvisazione teatrale

con Gaia Nanni, Alberto Ceville, Gregory Eve, Mirko Manetti

IMPROVISTI è un format composto da esercizi di improvvisazione teatrale, della durata di pochi minuti ciascuno, condotti da un presentatore che interagendo con il pubblico raccoglie indicazioni e suggerimenti da impiegare nello svolgimento di ogni esercizio. Il presentatore coinvolgerà il pubblico a tutti i livelli, chiedendo indicazioni per i temi da svolgere, chiamando qualcuno sul palco per una improvvisazione. Su richiesta possono essere concordate ulteriori indicazioni specifiche che gli attori dovranno utilizzare nelle improvvisazioni, come ad esempio le caratteristiche di alcuni dei presenti che siano ben disposti a mettersi in gioco e lasciarsi rappresentare/impersonare in scena.

Posto unico numerato: € 8,00 (esclusi diritti di prevendita)

Sabato 18 febbraio ore 16.00 e ore 17.30

Pupi di Stac presentano

La Bella delle Tre Arance

La storia è lo sviluppo di una fiaba popolare che ci conduce ancora una volta in castelli misteriosi e boschi incantati. I pupazzi di nuova concezione (come si vede dalle immagini hanno corpo conico e stanno in piedi da sé; le teste sono in polistirolo) permettono un agevole passaggio dalla narrazione all’animazione. Le scenografie sono anch’esse “oggetti su tavolo”; si aprono e si trasformano a mano a mano che la storia va avanti.

Posto unico numerato: € 5,00 (esclusi diritti di prevendita)

Venerdì 24 febbraio ore 21.30

Riccardo Rombi in

Non vorrei parlar d’amore

testo e regia Riccardo Rombi - allestimento e luci Laura De Bernardis

assistente alla regia Ulpia Popa - assistenza tecnica Andrea Santese - produzione Catalyst

L’Amore racconta se stesso. Solo, da se medesimo, sul palco. Raccontando la mercificazione, l’abuso sentimentale,la semplificazione e banalizzazione.

Posto unico numerato: € 8,00 (esclusi diritti di prevendita)

Sabato 25 e domenica 26 febbraio ore 16.00 e ore 17.30 FESTEGGIA CON NOI IL CARNEVALE!

Pupi di Stac presentano

Stenterello e l'Albero Parlante

E’ il seguito di Stenterello nell’Isola dei Pirati. Il perfido Barbariccia è evaso dalla prigione e chiede alla Strega Nera (interpretata di persona) di trasformare il principe Eugenio in gattino. Per guarirlo Stenterello va in cerca del frutto dell’Albero Parlante. Aurora si sacrifica per salvare il suo sposo e diviene albero. Il Nano Verdino aiuta i buoni a risolvere l’intricata vicenda, cosicché il principe, risanato, dovrà affrontare un brutto drago e vincere a duello l’irriducibile Barbariccia. In quanto alla Strega sarà Stenterello a regalarle una buona dose di bastonate!

Posto unico numerato: € 5,00 (esclusi diritti di prevendita)

Mostre

DISEGNI IN TV

Antologica di Marco Dambrosio detto Makkox

Da sabato 4 febbraio a venerdì 24 marzo

È attivo nel web dal 2007. Produce fumetto, satira disegnata, testi. Nel 2011 vince il Premio Satira di Forte dei Marmi come miglior disegnatore. Collabora online con il Post.it e sul cartaceo con Internazionale. Ha pubblicato libri con diversi editori, l'ultimo è The full Monti per Rizzoli.

Ingresso libero negli orari di apertura del teatro

Stagione teatrale 2016/2017

Per grandi e Puccini

spettacoli per bambini

Domenica 5 febbraio ore 16.45

Pupi di Stac presenta

La Bella Addormentata nel Bosco

di Enrico Spinelli

burattini: Roberta Socci

scenografie: Roberta Socci

musiche da Pëtr Il'ič Čajkovskij

La celeberrima fiaba, scritta da Perrault alla fine del ‘600 con una trama terribile e poi ripresa dai Grimm nell’800, è nota soprattutto per la serena versione cinematografica di Walt Disney. Il nostro spettacolo è interpretato dai burattini (questa volta eccezionalmente senza gambe) e ambientato un grande Castello pieno di torri, terrazzi, spalti e stanze segrete. Qui vivono il Re e la Regina insieme a molti servitori. Berto e Faustina, camerieri, con la cuoca e lo stalliere, servi sciocchi, assistono alla vicenda e interagiscono con il pubblico dei bambini sdrammatizzando le scene più paurose ed emozionanti. Non mancano certamente le Fate buone e la Fata cattiva, il Principe a cavallo e la vecchia tessitrice con il fuso. Così come non mancherà un’ultima inattesa emozione prima del necessario lieto fine.

Domenica 12 febbraio ore 16.45

Centrale dell’Arte presenta

Ali Babà e i 40 ladroni

riduzione teatrale, regia e musiche Teo Paoli

con Lavinia Rosso, Silvia Baccianti, Alessandro Mazzoni, Teo Paoli

Una delle più celebri fiabe delle Mille e una notte portata in scena da Centrale Produzioni in un allestimento che ne esalta l'orientale magia. In una scena continuamente trasformata dal video, dai giochi di ombre e luci e dalla macchineria teatrale, la bella Sherazade accompagna i piccoli spettatori all'interno della fiaba dove, fra boschi, grotte dorate, mercati orientali e stanze meravigliosamente arredate, conosceranno le vicende di Alì Babà, della sua furba governante Margiana, dell’avido fratello Qassim e del perfido ladrone Mustafà.

Dal racconto di Sherazade i luoghi e le vicende si materializzano sulla scena come in un sogno: oggetti che appaiono e scompaiono, personaggi che si rivelano come ombre, suoni e atmosfere musicali. Le canzoni originali di Teo Paoli scandiscono il “gioco” teatrale attraverso cui si narra la vicenda di Alì Babà, del tesoro dei ladroni, dell’avido fratello Qassim che vuole il tesoro per sé, e della sua cattura da parte di Mustafà e dei quaranta ladroni.

Biglietti:

Posto unico numerato € 8,00

(esclusi diritti di prevendita)

Acquisto on line su www.boxol.it

INFORMAZIONI: 055.362067 – 055.210804

Teatro Puccini

Via delle Cascine 41

50144 Firenze

Tel. 055.362067

www.teatropuccini.it - info@teatropuccini.it

www.facebook.com/teatro.puccini

Spettacolo — rubrica a cura di Alessandro Rella

Alessandro Rella

Alessandro Rella — Fiorentino. Coltiva fin da ragazzo un autentico interesse per la fotografia. Ad oggi, per lavoro, fotografa pietre, perle e gioielli. Per Nove da Firenze segue gli eventi che animano il territorio

E-mail: spettacolo@nove.firenze.it