PD: stasera a Lucca l'On. Orlando

Venerdì a Greve 200 persone per ascoltare la Sen. Rosa Maria Di Giorgio. Articolo Uno-Mdp metropolitano lunedì 10 luglio alla Casa del Popolo di San Bartolo a Cintoia


Stasera iniziativa dal titolo "Costruire ponti, dalla Toscana idee ed esperienze per un nuovo centrosinistra", all’auditorium Pia Casa di Lucca. Introdurranno l’iniziativa e successivamente apriranno il dibattito Alessandro Tambellini, Sindaco di Lucca, Claudio Martini, senatore PD e ex presidente della regione, Antonio Floridia, presidente società italiana di studi elettorali e Valerio Fabiani, coordinatore comitato regionale Pd area Orlando. Per le ore 20,00 è previsto l’apericena e alle 21,00 l’inizio lavori. Concluderà il confronto l’On. Andrea Orlando, che continua a sostenere la necessità di ricostruire un centrosinistra largo, plurale, con esperienze anche civiche, che si riconoscano in un progetto condiviso che veda al centro temi fondamentali come la lotta alle disuguaglianze e alla povertà, il lavoro, i diritti civili.La scelta di organizzare a Lucca questa prima iniziativa regionale non è quindi casuale: proprio qui, infatti, il Partito Democratico è riuscito ad ottenere l'unica vittoria tra i capoluoghi di provincia toscani al voto, presentandosi con un'alleanza di centrosinistra larga e superando le iniziali divisioni correntizie all'interno dello stesso Pd per riconfermare il Sindaco uscente.

Nei giorni scorsi Lucca è stata ancora scossa dalle polemiche post-elettorali, a seguito della querela che il candidato del Centrodestra Remo Santini ha presentato nei confronti dei consiglieri regionali PD Francesco Gazzetti e Monia Monni. “Desidero esprimere la totale solidarietà mia e del Pd Toscana ai nostri consiglieri regionali Francesco Gazzetti e Monia Monni. Quella di Santini è un'iniziativa allo stesso tempo ridicola e molto grave. Da giorni Santini sembra incapace di fare i conti col fatto che i lucchesi gli hanno preferito Tambellini. Gli auguro di riuscirci quanto prima. A Lucca abbiamo bisogno di un'opposizione costruttiva e non di una minoranza incattivita, faziosa e priva di equilibrio” così Dario Parrini, segretario Pd Toscana.

Oltre 200 le persone che hanno partecipato venerdì 7 luglio alla cena di pesce sotto le stelle organizzata dal Circolo PD di Greve in Chianti al Circolo ARCI di Chiocchio. L’iniziativa andava sotto il nome di “PD’ESTATE” ed ha visto la partecipazione di iscritti, elettori e simpatizzanti del PD provenienti da tutte le frazioni del Comune di Greve in Chianti.

“Questo significa – ha detto Paolo Saturnini, Segretario del PD grevigiano – che dietro alla sigla PD, anche qui a Greve, non c’è il vuoto, come spesso accade quando a parlare sono responsabili di altre sigle politiche, ma c’è un popolo; il popolo che ha partecipato a tutte le fasi congressuali ed alle primarie che si sono svolte qualche mese fa”. “Con questa iniziativa, ha aggiunto Saturnini, si conclude un ciclo, quello del referendum, del congresso nazionale e delle primarie, ma, contestualmente, se ne apre un atro: il ciclo che, subito dopo l’estate prevede i congressi dei Circoli e poi, a seguire, la campagna elettorale che ci porterà alle elezioni politiche previste per la prossima primavera”. “Desidero ringraziare tutti, ha concluso Saturnini, per l’impegno profuso nell’organizzazione di questa bella iniziativa conviviale: tutti quelli che hanno lavorato duramente perchè riuscisse nel migliore dei modi. Con questa squadra e con questa energia possiamo affrontare tranquillamente le sfide che verranno“.

Dopo l’intervento di Paolo Saturnini ha preso la parola Paolo Sottani, Sindaco di Greve in Chianti, che ha sottolineato la vitalità del PD grevigiano e messo in risalto le capacità di mobilitazione del partito, qualità che si sono viste nelle primarie e che serviranno nella prossima campagna elettorale. “I Comuni hanno attraversato una fase di difficoltà, ma con il Governo di Matteo Renzi, che prima è stato Presidente di Provincia e Sindaco di Firenze, le cose sono cambiate ed ora si cominciano a vedere i frutti anche a livello locale, sul territorio”.

Ospite d’onore della serata è stata la Sen. Rosa Maria di Giorgi, Vice Presidente del Senato della Repubblica, che ha fatto una sintesi del quadro politico nazionale. La Sen. Di Giorgi ha messo in risalto i risultati conseguiti nel 1000 giorni del Governo Renzi ed anche quelli, più recenti, ottenuti dal Governo di Paolo Gentiloni. “Pur potendo contare, specialmente al Senato, su una maggioranza risicata, i risultati ottenuti in questa legislatura sono stati di grandissima portata. Basta pensare alla nuova legislazione sul lavoro, che ha prodotto 800.000 posti di lavoro in più, e poi alla Scuola, dove sono stati stabilizzati centinaia di migliaia di insegnanti e sono stati investite risorse mai viste prima:” “Basta pensare, ha aggiunto la Senatrice, ai diritti civili, alle unioni civili, alla legge sul dopo di noi, alla legge sul reato di tortura; basta pensare alle pensioni, al bonus per la cultura per tutti i giovani, al bonus per gli insegnati, al bonus per la natalità ed a tante altre cose buone che si sono fatte in poco tempo grazie all’impulso impresso al Governo ed al Parlamento da Matteo Renzi”. “Non sempre siamo riusciti a comunicare bene ciò che di buono abbiamo fatto, ha detto Di Giorgi, questo è stato un nostro limite al quale dovremo rimediare”. “Stiamo vivendo un momento difficile, ha concluso Rosa Maria Di Giorgi, ma io sono ottimista, perché il PD può vantare un bilancio positivo di cose concrete realizzate in questi anni; con questo spirito ci apprestiamo a scendere in campagna elettorale, ma non ci perderemo a parlare di formule, di coalizioni e di alleanze: lavoriamo per prendere più voti possibili, poi valuteremo in base ai risultati con quali forze riusciremo ad assicurare un Governo al nostro Paese”.

Seconda tappa di “Fondamenta Area Fiorentina”, lunedì 10 luglio dalle ore 18.00 alla Casa del Popolo di San Bartolo a Cintoia. Riprendono i lavori iniziati nel primo appuntamento del 19 giugno all’S.M.S. di Peretola. L’iniziativa organizzata dal Coordinamento metropolitano di Articolo Uno Mdp è rivolta ad iscritti, attivisti ed eletti, per affrontare bisogni e formulare proposte per il territorio. Tre gruppi di lavoro a cui sarà possibile prendere parte: 1) Diritti, Welfare e Cultura, 2) Lavoro, Sviluppo e Giustizia Sociale, 3) Ambiente, Mobilità e Infrastrutture. Attraverso un percorso di partecipazione condiviso e aperto, “Fondamenta Area Fiorentina” ha come obiettivo quello di elaborare un documento finale con tutte le priorità del territorio. Le iniziative sono aperte alla cittadinanza, al sindacato, al mondo dell’associazionismo.

Redazione Nove da Firenze