La Tramvia arriva a Santa Maria Novella: bus fermi in Stazione

Proseguono le fasi di avvicinamento delle Linee 2 e 3 a quelli che saranno i nuovi capolinea tramviari


L'assessore alla Mobilità inizia la giornata sui Social segnalando alcuni disagi sul viale Fratelli Rosselli dove la ditta incaricata dei lavori notturni al sottopasso è stata richiamata per risolvere un problema che ha costretto a restringere il flusso di traffico in ingresso città con ripercussioni sui tempi di percorrenza.
 Poi Stefano Giorgetti pubblica le immagini dal Palazzo Mazzoni di viale Belfiore per mostrare le fasi di collaudo della curva su via Guido Monaco in direzione Santa Maria Novella.

 Sono ore delicate per il trasporto pubblico di Firenze, a mezzogiorno nuovo stallo in piazza Stazione con gli autobus a motore spento e forti ritardi.
In programma nel pomeriggio un incontro tra autisti ed azienda e successivamente una verifica in Palazzo Vecchio. Domani infatti la parola passa al primo cittadino e presidente della Città metropolitana, Dario Nardella che si troverà al tavolo con Azienda e sindacati.

Massimo Milli delegato Rsu di Ataf e vice segretario Faisa Cisal racconta a Nove da Firenze: "Situazione critica dalle 12.00 alle 13 circa in Stazione... abbiamo registrato punte di ritardo che oscillano tra i 25 ed i 45 minuti sulle linee in transito dalla rotonda come 14-17-22 e bussini elettrici".

Prosegue intanto la mobilitazione da parte del personale di Ataf, come ricorda Milli "Alle 15 e 30 siamo in trattativa Ataf per espletare la procedura di raffreddamento. Domani alle 15 saremo in Palazzo Vecchio nel vertice tra azienda sindaco ed assessore alla Mobilità".

Gli utenti che intravedono i capolinea della Linea 2 e Linea 3 attorno alla Stazione centrale sperano di non doversi misurare con un nuovo sciopero del servizio, mentre nelle scorse ore è andata nuovamente in crash l'Applicazione che consente di conoscere gli orari effettivi di transito dei mezzi presso le fermate cittadine. 

Redazione Nove da Firenze