Ataf, nuovo crash della App: utenti incrociano le dita

La geolocalizzazione dei mezzi e la possibilità di conoscere i tempi effettivi aiuta i passeggeri, ma spesso il servizio non funziona


Nuovamente in crash l'ApplicazioneAtaf che consente agli utenti di conoscere con certezza i tempi di arrivo dei mezzi pubblici in città.
Non si tratta di un servizio meramente accessorio, ma in molti casi di uno strumento digitale che aiuta ad organizzarsi in un contesto urbano segnato pesantemente dal traffico e dai ritardi e corse saltate.

Purtroppo gli orari presenti sulle paline, quelli stagionali suddivisi tra feriali e festivi, sono oramai un elemento vintage che molti passeggeri snobbano perché meramente indicativi.

"Si segnala che i servizi di infoutenza non sono momentaneamente disponibili. Ci scusiamo per quanto accaduto" questo l'avviso lanciato su Facebook che scatena ilarità e rabbia da parte dei passeggeri.

Il primo commento è una richiesta per conoscere gli orari della Linea 30 che però tornano ad essere quelli ipotetici "Può trovarli qui" risponde il Servizio Social rimandando ad un tradizionale pdf.
Il secondo utente invita ad aggiornare l'Applicazione evidentemente "obsoleta" visto il ripetersi dei blocchi.

Non manca l'ironia vista la frequenza di interruzioni dell'Applicazione Enrico scrive "Noooo... davvero? Ma se funzionava benissimo!!!" definendo poi "ridicolo" il servizio.
Valentina scrive "Strano!!!! È più le volte che non funziona che il contrario!!!!" Claudia aggiunge "Fresche l'ova insomma" un detto toscano che indica il ripetersi di un fatto conosciuto.

Redazione Nove da Firenze