Rubrica — Editoria Toscana

" La spiaggia di quarzo " di Anna Maria Falchi.

Continua l'avventura tra gli scrittori incontrati al Firenze Libro Aperto.


Dopo anni di lontananza, Alessia torna nella terra dov'è nata, la Sardegna, e a una spiaggia che le è molto cara. Il contatto con i bianchi granelli di quarzo la riporta indietro nel tempo, al ricordo di un'estate che ha segnato indelebilmente la sua vita, un'estate degli anni Ottanta, quando le ragazzine leggono Cioè e appendono in camera i poster di Miguel Bosé. 

Alessia ha un'amica del cuore, Mariella, e a quattordici anni le amicizie sembrano destinate a durare per sempre. Mentre lei è studiosa, timida e un po' goffa, Mariella è già civettuola e disinvolta, e Alessia stenta a credere che la voglia con sé in una breve vacanza che segna la conclusione delle scuole medie. La prima estate con il motorino, il Sì Piaggio rosso fiammante che Alessia si guadagna raccogliendo pomodori nei campi di uno zio, pegno da pagare per l'ingresso nel mondo degli adulti. 

Loro due da sole, lontane dai genitori, in uno di quei casotti sulla spiaggia che gli isolani usano per godersi il loro mare. Il primo assaggio di libertà, con la scoperta del corpo, il desiderio di spiccare il volo e la paura di essere se stessa, il bisogno di rivelare i propri sentimenti che si mescola al timore di essere fraintesa, allontanata, tradita. 

Intorno alle due protagoniste, tutto un mondo di personaggi che raccontano un intreccio di temi fortemente legati alla terra sarda: il profondo attaccamento alle tradizioni, il dramma dei rapimenti, il paesaggio ferito di un'isola che non vuole avere padroni.

La spiaggia di quarzo
Ugo Guanda Edizioni
Marzo 2016 

Pagine della versione a stampa: 232 p.

Anna Maria Falchi

è nata a Firenze nel 1967 e ha trascorso l’infanzia e l’adolescenza in Sardegna. Nel 1988 si è trasferita a Firenze, dove vive attualmente.
Presso Guanda è uscito il suo romanzo L’isola delle lepri (2013).
In occasione dei festeggiamenti per i settecento anni dalla nascita di Giovanni
Boccaccio, ha pubblicato cinque racconti in Decameron 2013 (Felici Editore),
antologia ideata da Simone Sacco e curata da Marco Vichi.
A marzo del 2016 esce La spiaggia di quarzo, Ugo Guanda Editore.
A luglio 2016, per la stessa casa editrice, insieme ad altri otto autori partecipa con un suo racconto a una nuova antologia, Scritto nella memoria, curata da Marco Vichi.
Il 15 settembre 2016 esce per Firenze Leonardo Edizioni un nuovo racconto, La
cripta svelata, nella collana chiamata «Narrare Humanum Est » coordinata da Marco Vichi e Sergio Risaliti e che raccoglie una serie di racconti inediti dI alcuni scrittori fiorentini: Leonardo Gori, Enzo Fileno Carabba, Emiliano Gucci, Valerio Aiolli,
Anna Maria Falchi, Divier Nelli, Lorenzo Chiodi. Ognuno di loro ha scelto un luogo
di Firenze per ambientarvi una storia tra il noir e il mistero, che indirettamente
racconta anche la storia di quel luogo.

La Foto di Anna MariaFalchi è di Luca Brunetti

Editoria Toscana — rubrica a cura di Alessandro Rella

Alessandro Rella

Alessandro Rella — Fiorentino. Coltiva fin da ragazzo un autentico interesse per la fotografia. Ad oggi, per lavoro, fotografa pietre, perle e gioielli. Per Nove da Firenze segue gli spettacoli che animano il territorio

E-mail: spettacolo@nove.firenze.it