Rubrica — Agroalimentare

Iniziata la vendemmia 2016

Condizioni ideali per un’annata fantastica a Campo alla Sughera


Campo alla Sughera ha aperto la vendemmia 2016 con belle uve mature a bacca bianca di Chardonnay e Sauvignon Blanc. Si prospetta un’annata simile a quella del 2015. Uva sana e un bel carico in vigna di acini meravigliosi, che hanno beneficiato del caldo degli giorni scorsi.

Un’azienda in continua crescita, che si sta inserendo sempre di più nel contesto bolgherese. Campo alla Sughera, creata dalla famiglia Knauf nel 1998 a Bolgheri, fin da subito si è contraddistinta non solo per la qualità dei vini, ma anche per l’innovazione tecnologica e l’assoluto rispetto ambientale. 5 diverse etichette vengono oggi prodotte nella magnifica sede della cantina: i rossi Campo alla Sughera, Arnione e Adèo e i bianchi Achenio e Arioso. «Le uve a bacca bianca sono sane e mature grazie alle condizioni ideali che si sono sviluppate negli ultimi 4 mesi: poca pioggia, temperature non oltre i 30° gradi e un’escursione termica perfetta. - dichiarano Giovanni Bailo e Mauro Carrara, rispettivamente enologo e agronomo di Campo alla Sughera - Aspettiamo la prima vinificazione delle uve bianche e l’inizio della vendemmia delle uve a bacca rossa per dare riscontri più certi, ma l'annata si prospetta ottima».

Redazione Nove da Firenze