Fine del caldo: pioggia e temporali, rischio nubifragi

Polifemo lascia il posto a Poppea, preoccupa il Ciclone in arrivo sull'Italia


Ultimi giorni di caldo, il tempo cambia dal primo settembre: in arrivo temporali forti sull'Italia ed è già allerta nubifragi.
A partire dalla mattina di venerdì il fronte temporalesco entra in Italia e nel corso della giornata le zone maggiormente esposte ai grandi rovesci sono quelle settentrionali, ma rientrano nel raggio del Ciclone Poppea anche la Liguria, messa in ginocchio nel 2014 e l'alta Toscana, già colpita in passato da fenomeni atmosferici di elevata portata. Dal 5 settembre le forti precipitazioni si assestano al Centro Italia dirette verso il Sud.

Il Consorzio Lamma prevede rovesci e temporali per la giornata di venerdì "Venti in mattinata deboli variabili con rinforzi sulla costa ma con possibili colpi di vento nei temporali; dal pomeriggio moderati o forti di Libeccio lungo il litorale, deboli o moderati meridionali sulle zone interne. Mari mossi, tendenti a molto mossi in serata. Temperature in sensibile diminuzione".
"Nei prossimi giorni - spiega Bernardo Gozzini, amministratore unico del Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile, partecipato dalla Regione Toscana e dal CNR - vedremo finalmente 'rompersi' l'alta pressione che ha caratterizzato estate 2017 ed avremo un cambiamento abbastanza evidente del tempo, con l'apertura della 'porta dell'Atlantico', che consente il passaggio di perturbazioni capaci di dar luogo a precipitazioni più diffuse su buona parte della penisola italiana". "Va però precisato - continua Gozzini - che la pioggia in arrivo rappresenterà un sollievo ma non sarà sufficiente per risolvere il problema della siccità, infatti per colmare la mancanza di acqua che si è cumulata negli ultimi 9 mesi servirebbero precipitazioni ancora più abbondanti e ripetute".

A diramare l'allarme nubifragi è lo Staff di ilmeteo.it "Come anticipato nei nostri articoli, con l'inizio del primo mese autunnale, Settembre, si farà strada il ciclone Poppea che sembra abbia tutta l'intenzione di creare disagi su molte regioni. Tutte le regioni settentrionali possono essere a rischio di temporali, questi risulteranno molto forti e sotto forma di nubifragi sulle aree alpine e prealpine di Lombardia, Trentino e Veneto e inizialmente anche in Liguria, qui con possibili nubifragi. Temporali forti si avranno anche sulla Toscana centro-settentrionale, in Umbria sul Perugino e sulle Marche sul Pesarese e Urbinate. L'Emilia Romagna potrebbe venire risparmiata dal grosso del maltempo, grazie ai venti di caduta dall'Appennino che manterrebbero un tempo più asciutto e soleggiato. Prestare attenzione alla possibilità concreta del verificarsi di grandinate intense e locali trombe d'aria (o tornado, ndr)".

Redazione Nove da Firenze