Festività natalizie 2016: F-Light con un’edizione ‘super’ prolungata

Il circo nell’area verde di via del Cavallaccio. Babbo Natale nei Disney Store per donare un peluche ai bambini meno fortunati


Dall’8 dicembre a Firenze torna a risplendere F-Light con un’edizione ‘super’ che durerà un mese. Fino all’8 gennaio il Firenze Light Festival accenderà i monumenti e le piazze con video-mapping, proiezioni, giochi di luce, attività educative e incontri in 15 location della città.
“Un evento che non a caso viene organizzato in un periodo di bassa stagione turistica – ha detto l’assessore al Turismo Giovanni Bettarini - e che quest’anno abbiamo deciso di prolungare per tutte le feste natalizie. Un appuntamento molto apprezzato nelle scorse edizioni che propone una città diversa, con un fascino rinnovato grazie alle luci”.
Il Festival prenderà il via con l’accensione del grande albero di Natale l’8 dicembre in piazza Duomo: da quel momento, che simbolicamente avvia le festività natalizie, prenderanno vita i principali eventi di F-Light. Primo su tutti il video-mapping su Ponte Vecchio: nell’edizione 2015 le decine di migliaia di immagini del ponte ‘rivestito’ di opere d’arte hanno fatto il giro del mondo, facendo apparire Firenze sotto ‘una nuova luce’: quest’anno il tema della manifestazione ruoterà attorno alla parola ‘sorgente’: il luogo da cui sgorga l’acqua, ma anche la sorgente luminosa, fonte di energia, di calore e di radiazioni; oppure la sorgente come principio vitale, alba e inizio, causa e origine. Nel termine sorgente vengono inoltre messi in collegamento due universi paralleli: quello della luce e quello dell’acqua, cioè l’inizio della vita. Allo stesso modo, saranno inondati di luce numerosi monumenti cittadini: chiese, palazzi storici e torri. Come sempre, non mancheranno le attività e i laboratori nei musei, dedicati ai bambini e alle loro famiglie.

Sarà collocato nell’area verde di via del Cavallaccio il circo per le festività natalizie 2016. Lo ha deciso oggi la giunta di Palazzo Vecchio dando il via libera alla delibera presentata dall’assessore allo Sviluppo economico Giovanni Bettarini. L’area individuata è quella di via Simone Martini angolo via Mantegna che è stata ritenuta idonea per dimensioni e caratteristiche alle esigenze di collocazione del circo. “Una nuova collocazione che siamo sicuri incontrerà il gradimento dei cittadini, oltre che degli operatori – ha detto Bettarini – andando anche quest’anno ad arricchire gli appuntamenti fiorentini e rallegrare le festività natalizie”. “Siamo contenti di ospitare il circo nel nostro quartiere – ha detto il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni – Un’opportunità di divertimento in un’area che, in attesa di diventare un parco sportivo, è vocata ad accogliere eventi temporanei di questo tipo”.

Da Frozen a Finding Dory, dai Super Eroi Marvel alla galassia lontana lontana di Star Wars, nessuno unisce le famiglie come Disney. Per celebrare il Natale 2016, Disney Store incoraggia le famiglie italiane a partecipare alla campagna charity “Dalla nostra famiglia alla tua” per portare il sorriso sul viso di molti bambini attraverso le organizzazioni benefiche Fondazione ABIO Italia e Make-a-Wish Italia Onlus. Dal 6 al 28 novembre la campagna charity inviterà quindi le famiglie a imbucare la propria letterina a Babbo Natale nella “Magica Cassetta della posta di Topolino” che si trova in tutti i Disney Store italiani: per ogni letterina imbucata verrà donato un peluche alle organizzazioni benefiche Fondazione ABIO Italia e Make-a-Wish Italia Onlus. per un totale di 20.000 peluche che verranno donati in tutta Europa. È l’ottavo anno consecutivo che Disney Store mette in atto la sua campagna charity di Natale per supportare le associazioni che operano a favore dei bambini e, ad oggi, sono stati donati oltre 140.000 peluche in tutta Europa. Inoltre, tutti gi ospiti che acquisteranno in store oppure online su www.disneystore.it dal 6 al 28 novembre riceveranno una speciale cartolina di ringraziamento con uno sconto speciale, un piccolo grazie da parte di Disney Store ai suoi guest.

Redazione Nove da Firenze