Conferenza regionale disabilità: la 3^ edizione il 13 e 14 ottobre a Spazio Reale

Musei e Alzheimer, un corso per educatori. Un manuale per il sostegno dei disabili presentato a Palazzo Vecchio


FIRENZE - Si terrà venerdì 13 e sabato 14 ottobre a Spazio Reale a San Donnino (Campi Bisenzio) la terza edizione della Conferenza regionale sulla disabilità, un appuntamento divenuto ormai fondamentale per fare il punto sui diritti e sulle politiche per l'autonomia e l'accessibilità delle persone con disabilità nella nostra regione. Quest'anno il programma è ricchissimo: 6 sessioni tematiche e 6 workshop, oltre a manifestazioni sportive, dimostrazioni scuola cani guida, presentazioni di libri, spettacoli teatrali. Grande tema portante di questa terza edizione, l'accessibilità: alla cultura, al paesaggio, al turismo, allo sport, allo studio, al mondo del lavoro; con uno sguardo ai progressi compiuti nella nostra regione nella cultura dell'accessibilità e dell'inclusione, cercando di far emergere il lavoro fatto e quello ancora da fare. Ad aprire i lavori, venerdì 13 alle 9.30, sarà l'assessore al diritto alla salute, welfare e sport Stefania Saccardi, che poi seguirà i lavori della Conferenza per entrambe le giornate. Sabato, nella seconda parte della mattinata, i lavori saranno conclusi da una tavola rotonda con gli assessori Stefania Saccardi, Stefano Ciuoffo (attività produttive e turismo) e Cristina Grieco (istruzione, formazione e lavoro).

Musei toscani sempre più accessibili, anche a chi è affetto da forme di demenza come i malati di Alzheimer. I musei toscani in questo sono stati pionieri, si confermano all'avanguardia e a loro – agli educatori museali e geriatrici di Siena e Grosseto – si rivolge un corso di formazione ad hoc finanziato dalla Regione: venti partecipanti e lezioni al via da sabato 7 ottobre, presso il complesso museale di Santa Maria della Scala di Siena e in parte presso il Museo Marini di Firenze. L'idea è che in questo modo si possa favorire la creazione di percorsi specificatamente pensati per persone con Alzheimer e chi se ne prende cura, in modo da restituire loro dignità e ruolo sociale e favorire lo scambio di buone pratiche utilizzabili anche in altri contesti. Come ‘compiti a casa', tra la prima parte del corso che si concluderà il 9 ottobre e la seconda che si terrà il 23 ottobre, 6 e 18 novembre, gli operatori museali visiteranno le residenze per anziani e gli operatori geriatrici i musei. L'arte e la scienza sono in fondo linguaggi universali e genio e follia, come aggiungeva Schopenhauer, hanno qualcosa in comune. La Regione Toscana ha sostenuto già da alcuni anni la sperimentazione di una mediazione culturale che da un lato ha formato gli operatori ad una diversa sensibilità e dall'altro ha sviluppato la creazione di una nuova offerta culturale. Il corso infatti è parte di un percorso più ampio.

Il libro “La Strada della Dignità: Il movimento #CiaiCoraggio” è stato presentato questo venerdì a Palazzo Vecchio, Firenze (sala Firenze Capitale) con l'introduzione a cura di Sara Funaro, Assessore Comune di Firenze, Welfare e sanità, Accoglienza e integrazione, Pari opportunità, Casa. Il volume è stato realizzato dalla Fondazione Claudio Ciai edito da Librí progetti educativi (Gruppo Giunti)con il contributo diFondazione CR FirenzeComune di Firenze Osservatorio Regionale sulla Sicurezza StradaleAzienda Sanitaria Fiorentina. Per la prima volta in Italia vengono descritti, in un’appendice di facile consultazione, i percorsi che le famiglie devono seguire quando uno dei loro componenti rimane gravemente disabile. In maniera chiara e semplice elenca tutti i diritti della vittima, come e dove poterli attivare. Questo libro offre suggerimenti importanti per risparmiare tempo prezioso per il recupero delle vittime e sostenere famiglie e amici. Il libro racconta anche le sfide affrontate da una famiglia travolta da un drammatico incidente stradale che ha sconvolto per sempre la loro vita, nonché le complessità affrontate nel destreggiarsi con la burocrazia italiana.

Redazione Nove da Firenze