​Viva la Resistenza empolese

Fotografie www.zanichesi.it

Oggi la consegna alla Città della Medaglia d’Oro al Merito Civile. La cerimonia col Ministro dell’Interno al Palazzo delle Esposizioni


Oggi alla citta' di Empoli e' stata consegnata la medaglia d'oro al merito civile per il suo importante contributo nella lotta al nazifascismo e nella guerra di Liberazione. Una giornata speciale per la citta' e per tutto il comprensorio. Ma soprattutto e' un doveroso riconoscimento per gli empolesi che hanno perso la vita lottando per la liberta', l'uguaglianza, la democrazia.

E' stato il Ministro dell’Interno a consegnare, durante la cerimonia ufficiale al Palazzo delle Esposizioni di Piazza Guido Guerra, il riconoscimento al sindaco del Comune di Empoli. In questi decenni l’amministrazione comunale di Empoli stava tentando, a più riprese, di ricevere questa ‘ricompensa’. Il Comune di Empoli aveva provato già in passato, fra il ’64 e il ‘94, a ottenere un segno di gratitudine ufficiale attraverso il riconoscimento del merito al valor civile per la Città.

Alla mattinata sono presenti 200 studenti delle scuole superiori partecipanti al progetto Investire in Democrazia e che sono impegnati in approfondimenti legati alla storia e alla memoria cittadina. Le associazioni di ex deportati, ex partigiani ed ex combattenti, hanno ricordato l'impegno della cittadinanza contro i soprusi del regime fascista e la guerra partigiana di Liberazione. Tra quanti persero la vita a Empoli, anche le vittime fucilate dai nazisti  in piazza Ferrucci il 24 luglio 1944: 29 persone, fra le quali 12 bambini.

Redazione Nove da Firenze