Vento forte fino alla mezzanotte di martedì

Oggi punta massima delle raffiche a 65,4 km/h. A Prato chiusi cimiteri, aree verdi, ciclabili e impianti sportivi all'aperto o con pallone. Interventi sulla costa, vigili del fuoco impegnati all'Isola d'Elba. Traffico bloccato sulla SS12 “Dell’Abetone e del Brennero” a causa di un mezzo pesante di traverso


Confermata per oggi l'allerta vento forte a Firenze. Il centro funzionale regionale ha emesso, per la zona che riguarda anche la nostra città, il nuovo bollettino di valutazione delle criticità con cui conferma il codice arancione fino alla mezzanotte di domani, martedì 14 novembre e, subito, dopo, l'abbassamento a codice giallo (che durerà 24 ore e terminerà alla mezzanotte di mercoledì). Codice giallo fino alla mezzanotte di domani anche per il rischio neve. 

L'allerta riguarda, oltre Firenze, anche i Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. Per ora le raffiche di vento hanno raggiunto la punta massima intorno alle 12.30: la stazione del Lamma ha registrato una velocità di 65,4 km/h. La sala operativa della protezione civile del Comune di Firenze continua a monitorare costantemente l’evoluzione delle condizioni meteo.

A Prato sono state diramate le ordinanze sindacali di chiusura di tutti i cimiteri, giardini e parchi pubblici, piste ciclabili e impianti sportivi, sia all'aperto sia chiusi con pallone pressostatico o tensostruttura. L'ordinanza resterà in vigore fino alle 8 di domani mattina, martedì 14 novembre.

Durante la notte i vigili del fuoco della Toscana sono stati impegnati in diversi interventi conseguenti le avverse condizioni atmosferiche, ma non si sono registrate criticità particolari. Il forte vento che si è abbattuto su tutta la provincia di Pisa ha determinato 12 interventi che hanno riguardato principalmente la rimozione di alberi e rami pericolanti dalla sede stradale.

I vigili del fuoco di Livorno, tra le ore 9.00 e le ore 11.00 hanno ricevuto dall’Isola d’Elba diverse richieste di intervento per danni da forte vento. La zona interessata è quella di Portoferraio. La tipologia di interventi è quella riguardante per la quasi totalità alberi o rami pericolanti.Un intervento riguarda la copertura della tensostruttura presente all'interno del complesso sportivo delle Ghiaia di Portoferraio. Sul posto attualmente operano due squadre di vigili del fuoco.

I vigili del fuoco di Grosseto, durante la notte a causa delle avverse condizioni atmosferiche, sono intervenuti ad Arcidosso sulla strada di Fontenuova, per un muro pericolante lungo la strada che è anche parzialmente caduto. In Via Bicocchi a Follonica hanno messo in sicurezza le luminarie sulla strada pubblica che erano diventate pericolanti e parzialmente cadute. A Scarlino sulla Sp84 del Braccio di Scarlino sono intervenuti per una pianta caduta in strada e, sempre per una pianta pericolante, sono intervenuti sulla sp 139 Santa Rita Cinigiano. Attualmente i vigili del fuoco di Grosseto stanno intervenendo sulla Sp 90 loc. Dispensa Roccastrada per sgombrare la sede stradale da una tettoia di un ovile che il forte vento ha divelto e trasportato sulla strada rendendo problematico il traffico.

Previste abbondanti nevicate a quote collinari (400-600 metri) sulle zone appenniniche, in particolare sull'Alto Mugello e versanti emiliano-romagnoli. Previsti venti forti con raffiche di burrasca, in particolare sui rilievi. Attualmente continua a nevicare su tutti i rilievi appenninici fino a quote collinari con accumuli localmente abbondanti. A causa della neve e del forte vento si registra la caduta di numerose alberature sulle strade di competenza. Transito consentito ai mezzi dotati di pneumatici invernali o catene.

Stamani sulla strada statale 12 “Dell’Abetone e del Brennero” il traffico è bloccato in entrambe le direzioni tra il km 137,000 e il km 150,000, fra le località di Pavullo e Serramazzoni, in provincia di Modena, a causa di un mezzo pesante finito fuori strada a seguito delle avverse condizioni atmosferiche.

Redazione Nove da Firenze