Tramvia: nuova viabilità alla Fortezza, esplode il caso sui ritardi

Durante il sopralluogo al sottopasso del viale Strozzi, il presidente di Tram Spa insinua il dubbio sui tempi di consegna, ma Nardella non molla San Valentino 2018


Procede il cantiere per la realizzazione del sottopasso lungo il viale Filippo Strozzi, l'ennesima infrastruttura che riguarda l'area attorno alla Fortezza da Basso.
"Qui sorgerà il piazzale più grande di Firenze, sarà dedicata ad Oriana Fallaci - spiega il sindaco Dario Nardella mostrando la visuale complessiva - tutta l'area che da Villa Basilewsky ed il Palazzo delle Ferrovie arriva alla vasca dei cigni" sotto passeranno le auto dirette a viale Belfiore, sul lato sinistro la tramvia Linea 3, sulla destra il traffico privato-pubblico diretto verso lo Statuto.

"Completare questo tunnel entro la fine di maggio credo sia alla nostra portata - ha detto Nardella - in questo modo completiamo tutta la viabilità nuova attorno alla Fortezza dopo aver realizzato con un anno di anticipo, grazie a Cmb (Consorzio aziende di Carpi), il sottopasso Milton - Strozzi. Cominciamo a vedere il volto della Firenze che già nei prossimi mesi prenderà forma. Un passo in avanti verso il completamento delle linee, l'opera più imponente degli ultimi 20 anni in città. Aspettiamo aggiornamenti sul completamento della Linea 3, ma abbiamo appena fatto una riunione tecnica che è andata bene e ci consente di dire che siamo nei tempi, quindi termineremo entro la fine dell'anno per poi avviare il tram a febbraio. La prossima settimana faremo il punto con tutte le ditte impegnate sulla Linea 2. Rassicuro sul pagamento degli stipendi e ricordiamo che i lavori della tramvia danno lavoro a tante aziende toscane. Gira intorno alle ditte che realizzano la tramvia l'opera del nostro territorio".
Il sindaco ha precisato inoltre di aver avuto conferma da parte della proprietà del nuovo Studentato che sorgerà nell'enorme complesso ad angolo tra i viali Lavagnini e Strozzi che "I cantieri saranno conclusi per Settembre-Ottobre. Questo ci consegnerà un'area completamente riqualificata con 400 camere a servizio degli studenti".

I flussi che beneficeranno del nuovo sottoattraversamento saranno quelli provenienti dalla semicircolare del viale Filippo Strozzi provenienti dal viale Fratelli Rosselli e da viale Spartaco Lavagnini.

Il Caso. La consegna della Linea 2 potrebbe slittare di un paio di mesi?

Accanto al primo cittadino, sul cantiere, è presente anche Fabrizio Bartaloni Presidente di Tram Spa che non nasconde le difficoltà incontrate sull'altra Linea tramviaria proveniente dall'Aeroporto e diretta anch'essa a Santa Maria Novella.
Dichiara Bartaloni ai cronisti "Probabilmente faremo due inaugurazioni. Serviranno alcuni mesi in più, forse un paio rispetto alla data fissata di metà febbraio 2018". Una dichiarazione che stride con l'obiettivo dell'amministrazione: rassicurare la cittadinanza sul rispetto dei tempi.
Quali le difficoltà secondo Bartaloni? "Il tratto delicato è quello sul viale Redi dove tra l'inizio del cantiere che costeggia il Mugnone, dove abbiamo anche i lavori della Tav che devo dire sono andati molto avanti, fino a viale Belfiore abbiamo un dislivello importante sul quale occorre lavorare, oltre all'attraversamento del Palazzo Mazzoni".
Il sindaco a pochi passi non tarda a replicare "Abbiamo delle carte sottoscritte. Non voglio sentire parlare di ritardi" e richiama l'attenzione dell'assessore Stefano Giorgetti e dell'ingegnere Giacomo Parenti affinché sia alta la vigilanza sul rispetto categorico dei tempi.

Antonio Lenoci