Tramvia: martedì chiuso il Ponte di via Mariti per prove di carico

Tramvia Firenze, cantieri di fine febbraio 2017

Ecco i lavori che prenderanno il via la prossima settimana sulle strade cittadine. Al sottopasso di piazza Paolo Uccello, da lunedì chiuso l'accesso da via dei Vanni


Procedono i lavori delle linee tranviarie. Per quanto riguarda la linea 2, l'intervento più importante dal punto di vista della circolazione della prossima settimana è la chiusura di Ponte Mariti. Il provvedimento, in programma martedì 28 febbraio, è necessario per effettuare le prove di carico. Il ponte sarà chiuso, anche per i pedoni, dalle 6 alle 24. I percorsi alternativi saranno segnalati da numerosi cartelli: per i veicoli provenienti da viale Guidoni in ingresso città e diretti verso via Mariti e Careggi utilizzeranno via Forlanini, via del Ponte di Mezzo, via Mariti per rientrare in piazza Dalmazia. Stesso itinerario per i veicoli provenienti da via Novoli (ingresso città). Chi arriva da viale Redi e diretti in via Mariti e verso Careggi dovranno usare il Ponte Doni, via Circondaria, via Buonsignori, via Mariti per arrivare in piazza Dalmazia. I mezzi soccorso in arrivo da Novoli e diretti a Careggi potranno utilizzare anche la corsia preferenziale di via Maragliano, svoltare su Ponte Doni per poi riprendere l’itinerario precedente. Infine i pedoni provenienti da viale Redi e diretti in via Mariti dovranno utilizzare il Ponte Doni.
Inizieranno lunedì 27 febbraio i lavori di completamento della rete fognaria in via di Novoli di fronte alla sede della Regione. Prevista la chiusura della pista ciclabile (le bici potranno transitare sul marciapiede insieme ai pedoni): in orario notturno (o in alternativa nella giornata di sabato) si aggiungerà anche un restringimento di carreggiata.
Sempre da lunedì e sempre in via di Novoli, ma in orario notturno, è in programma l’installazione delle paline semaforiche definitive. Previsti restringimenti di carreggiata puntuali in orario 21-6 in corrispondenza degli incroci con degli incroci con viale della Toscana, via Carissimi, via Caduti di Cefalonia, via Paganini e via Tacchinardi fino al 6 marzo.
Rimanendo in via di Novoli, nel tratto fra via Baracchini e via Torre degli Agli, direzione centro città, da giovedì 2 marzo il cantiere si sposterà nella corsia lato tram e sarà quindi aperta sarà aperta quella lato edifici.
Da lunedì 27 febbraio per l’avanzamento dei cantieri in via Guido Monaco sarà chiuso il marciapiede lato numeri civici pari tra viale Belfiore e via Cittadella e lato numeri civici dispari tra via Cittadella e via Peri.
Passando alla linea 3, da lunedì 27 febbraio in orario notturno saranno effettuati i lavori per un allaccio in fognatura in via Vittorio Emanuele II. Il tratto da via Bini a piazza Dalmazia sarà chiuso dalle 01.30 alle 05.30 (deroga per mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili situati nell'area interdetta). I veicoli diretti verso viale Morgagni utilizzeranno via Maestri del Lavoro e via Cocchi; i mezzi diretti invece in piazza Dalmazia passeranno da via Maestri del Lavoro, via Cocchi, via Cesalpino, via Segato, via Dino del Garbo. Termine previsto 1 marzo.

Inizieranno lunedì 27 febbraio i lavori di messa in sicurezza del sottopasso di piazza Paolo Uccello. L'intervento, predisposto dalla Direzione Servizi Tecnici, prevede una serie di attività finalizzate al miglioramento della sicurezza in caso di allagamento. Quindi saranno installate sonde per rilevare la presenza di acqua sul piano stradale, semafori con lanterna rossa e relativa cartellonistica per il blocco della circolazione collegati alle sonde di allagamento. Inoltre saranno spostati i quadri elettrici di potenza e telecontrollo in luogo sicuro è facilmente accessibile per interventi di emergenza e di manutenzione e installate le barriere tampone per alimentare i semafori in caso di interruzione di corrente. Infine si procederà alla programmazione e configurazione dell'impianto per il controllo remoto in tempo reale.
Il cantiere andrà a occupare, per fasi, la rampa di discesa da via dei Vanni e la corsia nel sottopasso in prosecuzione di lungarno del Pignone con l'istituzione di divieti di transito ma mantenendo sempre la percorribilità del sottopasso per i veicoli proveniente dal lungarno. Ovvero: dalle 9 di lunedì 27 febbraio al 4 marzo e dal 7 al 9 marzo in orario notturno (21.30-6) chiusa la rampa di discesa del sottopasso da via dei Vanni. Si tratta di provvedimenti di traffico di notevole impatto sulla circolazione. In particolare per tutta la durata dei lavori sarà vietata la svolta verso il quartiere dell'Isolotto da via dei Vanni in corrispondenza di piazza Paolo Uccello. Nella sostanza, l'attuale svolta nel sottopasso con provenienza da via dei Vanni, lato piazza Gaddi, è sostituita (ma solo per i veicoli inferiori ai 35 quintali) con l'itinerario alternativo piazza Gaddi-via Baccio Bandinelli-via del Pignone-lungarno del Pignone. Questo percorso è accessibile anche da via dei Vanni svoltando in via Baccio Bandinelli che nel tratto di collegamento tra via dei Vanni e via del Pignone sarà invertito di senso. Inoltre si ricorda che via del Pignone, in corrispondenza con piazza Gaddi, forma uno slargo che permette a destra di rientrare in piazza Gaddi e a sinistra di svoltare in direzione lungarno del Pignone.

La riqualificazione di piazza dei Nerli, nuovo asfalto in via Benedetto Croce, viale Lavagnini e via Lorenzo il Magnifico. Ma anche lavori all'illuminazione pubblica sul Viadotto dell'Indiano e interventi sulle alberature in viale Sanzio e viale Lavagnini. Sono solo alcuni dei lavori che prenderanno il via la prossima settimana sulle strade cittadine con l'istituzione di provvedimenti di circolazione.

Redazione Nove da Firenze