Tramvia, è tempo di Pagelle: un voto al servizio di Firenze

In attesa di aumentare itinerari e soprattutto passeggeri, la Tramvia chiede un voto ai fiorentini


Il servizio di trasporto su ferro, ripartito dopo molti anni nel capoluogo toscano tra mille perplessità, sembra essersi guadagnato l'onore sul campo a suon di frequenze e puntualità.

In attesa di poter percorrere nuovi chilometri nell'area a nord ovest di Firenze, il servizio di trasporto si confronta con l'utenza.
Le Linee 2 e 3 cambieranno il modo di viaggiare, la stima punta in alto, l'obiettivo è quello di ruidurre drasticamente il traffico privato e per far questo occorre fornire un servizio non solo puntuale ma anche funzionale, che possa far desistere gli automobilisti dal raggiungere il centro cittadino e le zone coperte dal servizio, ma anche invogliare gli utenti del servizio su gomma ad interscambiarsi con i nuovi Sirio.

I nuovi mezzi sono pronti, parcheggiati a Villa Costanza, gli autisti di prossima assunzione stanno affrontando i corsi di formazione ed aggiornamento. Ed i futuri passeggeri cosa dicono?

Parte oggi la caccia al voto da parte di Tramvia Gest ecco come l'azienda lancia la pagella: "È ora di darci un voto! Da oggi, 31 gennaio, e fino al 12 febbraio, saremo a bordo dei tram per chiedervi di darci giudizio su comfort, regolarità, informazioni e puntualità. In pochi minuti, attraverso un questionario anonimo, ci aiuterete a capire le vostre abitudini ed esigenze, cosa pensate del servizio e su cosa possiamo migliorare. La vostra opinione conta".

Antonio Lenoci