Terremoto di Ischia: l'evento del 21 agosto 2017 era più grave del previsto

Il presidente del Consiglio regionale propone la massima onorificenza dell’assemblea toscana per i vigili del fuoco che hanno contribuito al salvataggio di tre bambini


Firenze– Una stima successiva della magnitudo momento (Mw) ha portato la M 4. Nell’emergenza, la prima stima della profondità, fatta entro i 2 minuti in cui la sala sismica registra la scossa, è sempre approssimativa. La seconda valutazione ha portato l’evento a circa 5 km di profondità, 3 km a nord di Casamicciola. Queste le stime nella fase critica: tuttavia, consapevoli dell’importanza di queste informazioni in una vicenda tragica come quella di Ischia, l'INGV si è immediatamente attivato per una migliore localizzazione dell’evento che è stato innalzato a circa 2 km di profondità e all’interno dell’isola. L’INGV ha comunicato i dati e le elaborazioni che sono state via via elaborate nella più totale trasparenza e rapidità, non ultimi quelli fondamentali dell’effetto di sito rilevato. Infatti, oltre alla superficialità dell’ipocentro, ha giocato un ruolo fondamentale l’amplificazione delle onde al passaggio in terreni con velocità sismiche basse, che hanno variato addirittura l’accelerazione di gravità di oltre un quarto, provocando le oscillazioni del suolo e il conseguente danneggiamento degli edifici, nonostante la magnitudo relativamente modesta.

I due vigili del fuoco toscani che hanno contribuito a salvare il piccolo Ciro e i suoi due fratellini dalle macerie della loro abitazione a Ischia “meritano il plauso e il giusto riconoscimento al valore della loro impresa”. Per questa ragione, il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani proporrà all’Ufficio di presidenza dell’assemblea toscana di conferire il Gonfalone d’argento a Nicola Ciannelli, che dirige il nucleo Usar Toscana, e Alessandro Susini, dei vigili del fuoco di Pisa. I due hanno fanno parte delle operazioni di soccorso a Ischia e già avevano partecipato alle operazioni di salvataggio all’hotel Rigopiano, lo scorso anno. In quella occasione, il Consiglio regionale conferì il Gonfalone d’argento all’Usar, l'Unità per la ricerca e il soccorso sotto macerie in ambito urbano, dei Vigili del Fuoco della Toscana.

“Ho già affrontato la questione con il consigliere Antonio Mazzeo, porteremo la proposta al prossimo Ufficio di presidenza martedì 29 agosto. L’abnegazione e i gesti eroici dei vigili del fuoco hanno permesso ancora una volta di salvare vite umane, in questo caso la vita di tre bambini. La Toscana deve dire grazie ai propri operatori e riconoscere il loro valore”.

Redazione Nove da Firenze