Rubrica — In cucina

Tartufo protagonista a Barberino, Vinci e Asciano

Alle porte l'atteso appuntamento per i palati più raffinati, il 28 e 29 Ottobre nel centro storico. Torna anche la Mostra Mercato delle Crete Senesi


La Mostra mercato del tartufo bianco e nero e rassegna agroalimentare giunge quest'anno alla sua XIII edizione. Il 28 e 29 Ottobre si terrà ancora una volta questa importante vetrina per le produzioni locali; nel celebrare il tartufo, la Mostra mercato offrirà un'opportunità di promozione anche per molti altri prodotti di qualità attraverso una Rassegna enogastronomica che vedrà il coinvolgimento diretto dei produttori agricoli e delle imprese specializzate nella vendita di prodotti alimentari tipici locali e nazionali. Il Mercato di prodotti artigianali ed artistici con esponenti locali e regionali impreziosirà anche quest'anno la rassegna con una produzione di alto livello. Una manifestazione che nasce e si incentra sulla promozione e celebrazione del tartufo, quindi, pregiata eccellenza del nostro territorio, ma che ha dato a Barberino, negli anni, l'opportunità di essere la vetrina anche di prodotti di qualità della filiera enogastronomica sia mugellana che nazionale. Per le vie del Centro storico del Paese (Piazza Cavour e Corso Corsini), oltre alla presenza dello Stand dell'Associazione Tartufai Barberinesi, promotrice di questa iniziativa, saranno presenti operatori del commercio specializzati nella vendita di prodotti alimentari tipici toscani e nazionali, produttori agricoli locali che presenteranno i prodotti di stagione e non solo, artigiani e artisti con prodotti di qualità e pregio sempre locali e toscani. "La strada intrapresa per il rilancio e lo sviluppo di questa bella manifestazione ci sembra davvero quella giusta - Commenta il Vicesindaco ed Assessore allo sviluppo economico e turistico di Barberino Sara Di Maio - questa manifestazione è per questa amministrazione un momento importante, su cui continuare a lavorare ed a investire. L'obiettivo di promuovere il territorio con le sue eccellenze e contribuire allo sviluppo turistico dell'intero Mugello è in questo una priorità. Il ringraziamento dell'Amministrazione comunale va a CNA, a Coldiretti, Cia e a Confesercenti per la proficua collaborazione e naturalmente agli uffici comunali ed all'Associazione Tartufai Barberinese per il grande impegno nell'organizzazione della manifestazione, che diventa così una vetrina del territorio a tutto tondo".

In occasione del Ponte dell'Immacolata ad Asciano torna la Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi. La manifestazione, promossa dall'Associazione Tartufai del Garbo con la collaborazione del comune di Asciano, continua a scommettere su proposte culinarie di altissimo livello. Non solo dunque tradizionale mostra mercato, ma vera e propria vetrina per famosi chef che si cimenteranno con ricette a base di tartufo. Il momento clou sarà proprio, nella serata di sabato 9 dicembre, la cena di gala stellata nelle Scuderie del Granduca con la cerimonia del "Premio Tartufo Bianco di Asciano". Per questa terza edizione dell'evento si rinnoveranno anche il prestigioso sodalizio con il Consorzio Chianti Classico “Gallo Nero" ed un vero e proprio calendario di iniziative collaterali, dai laboratori per bambini ai Cooking show, dai tour enogastronomici nei ristoranti della cittadina a divertenti esposizioni canine. Tanti anche i momenti di approfondimento e discussione con un convegno sul tema, attualissimo, della contraffazione nell'ambito del Concorso Nazionale Crudi in Italia. "Siamo tra i grandi produttori di tartufo bianco a livello nazionale - spiega il sindaco di Asciano Paolo Bonari - un prodotto di assoluta eccellenza conosciuto in tutto il mondo e che può davvero creare sviluppo economico. Il nostro impegno in questo settore è giovane ma è già importante come dimostra il contributo ricevuto quest'anno dalla Regione Toscana ed il fatto che tra i nostri ristoratori cresce ogni anno il numero di quelli che decidono di investire sul tartufo bianco".

Anche il Green Brunch di Dianella a Vinci è dedicato al tartufo a partire dal primo dei nuovi "I Venerdì di Dianella". L'appuntamento è per il 27 ottobre, a tema tartufo, e sviluppato in collaborazione con Emanuele Sabatini del Molo73 di Empoli. "I Venerdì di Dianella" vogliono essere un modo per rilassarsi in un ambiente piacevole (le cantine storiche di Dianella), con buon cibo e buona compagnia, perché ogni appuntamento sarà caratterizzato da un incontro con uno chef, un imprenditore, una personalità del mondo toscano che racconterà la propria storia.Un momento di "decompressione" fra la settimana con i suoi tempi frenetici e il weekend, per riuscire a godere al meglio del tempo libero e delle emozioni che ci può regalare.

Redazione Nove da Firenze