Storia militare e dintorni: 1918 l’anno della vittoria

23° ciclo di incontri a cura dell’Unuci. Il Generale Cirneco promotore ed ideatore dell’iniziativa. Al centro del dibattito la prima Guerra Mondiale


UNIONE NAZIONALE UFFICIALI IN CONGEDO D’ITALIA SEZIONE DI FIRENZE — Un ciclo di incontri con al centro la storia: per capire, per crescere. E’ questo l’obiettivo dell’evento promosso, anche per il 2018, dall’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia sezione di Firenze.

Il presidente del sodalizio, Generale Calogero Cirneco, ideatore dell’iniziativa, ha ancora una volta raggruppato studiosi e esperti di argomenti militari per mettere a fuoco una tematica di grande rilievo: “1918, l’anno della vittoria”. Accanto a loro i media partner dell'iniziativa: "Nove da Firenze" e "Radio toscana".

La Prima Guerra Mondiale al centro del dibattito dunque con conferenze che, ospitate presso la sala riunioni della nuova sede sociale dell’Associazione Nazionale Alpini, gruppo di Firenze (via Jacopo da Diacceto 3/C), si protrarranno fino al prossimo maggio. Partecipazione possibile con invito.

Con inizio alle 17.30, il ciclo, per l’anno in corso, è stato già avviato dalla relazione del professor Ugo Barlozzetti che si è concentrato sul tema “Le Operazioni nei Balcani”. Il prossimo mercoledì 28 febbraio, spazio all’ammiraglio di Sq. (ris) Ferdinando Sanfelice di Monteforte che intratterrà gli invitati sul tema “Strategie del 1918”.

Il mese di marzo si aprirà, in data 07, con l’intervento dell’ingegner Francesco Butini che si concentrerà sul “Dibattito politico italiano nella Grande Guerra”. La settimana successiva sarà il turno del Capitano di Corv. pil (ris) Niccolò Rosselli Del Turco che parlerà in merito a “1918: Le imprese degli assalitori della R.M”. A seguire, il 21 marzo, la relazione del Generale C.A. (ris) Alfonso Vesci che si concentrerà su “La battaglia del Solstizio (giugno 1918)” a cui seguirà “L’aviazione nella Grande Guerra” del Colonnello AA (ris) Carlo Enrico Paciaroni.

Il fronte occidentale ed il contributo italiano al primo conflitto mondiale saranno i temi trattati, il pomeriggio del 11 aprile, dal Colonnello Antonino Zarcone. All’ammiraglio (ris) Pier Paolo Ramoino il compito di parlare degli armistizi del 1918. Chiusura, in data 2 maggio, per il Colonnello CC (ris) Carlo Corbinelli che si concentrerà sul tema “Un Carabiniere in estremo Oriente: Cosimo Manera e la Legione Redenia”.

Il tutto per approfondire una pagina di storia che ha segnato le vicende del nostro paese e continua, ancora oggi, a far discutere risultando di estrema attualità per importanza dei contenuti e valore della prospettiva di rilettura.

nella foto il ciclo di incontri organizzato nel corso del 2017

Redazione Nove da Firenze