Sicurezza stradale: auto contro moto, centauri gravi

Ecco i punti ritenuti più delicati del sistema viario fiorentino: nuovi interventi frutto di uno studio effettuato dall'Assessorato alla Mobilità


Uno scontro auto contro moto con due centauri in prognosi riservata in ospedale. Ma in poche ore la Polizia Municipale ricostruisce l’incidente grazie alle telecamere. L’incidente è avvenuto nella tarda mattinata in centro. Un 32 enne pratese alla guida di una Ducati Monster stava transitando in via Alfani quando, a causa di una frenata improvvisa, è finito a terra in scivolata. Sia lui che la passeggera, una coetanea originaria del Messico, hanno urtato contro un paletto monumentale presente all’inizio dell’area pedonale. L’impatto è stato così violento che entrambi sono stati trasportati all’ospedale in codice rosso e ancora i medici non hanno sciolto la prognosi. Nel sinistro è rimasta coinvolta anche un’automobilista colombiana che, da via Ricasoli, si stava immettendo nella via degli Alfani. La dinamica del sinistro è al vaglio della Polizia Municipale che ha però già chiarito l’accaduto grazie al rapido utilizzo delle telecamere di videosorveglianza.

Dopo un attento studio delle criticità arriva un pacchetto di opere mirate alla sicurezza stradale di attraversamenti pedonali e incroci. Lo prevede una delibera approvata nell’ultima seduta della giunta comunale su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti. Grazie a uno stanziamento di 250 mila euro, infatti, saranno effettuati dieci interventi mirati in varie zone della città, con particolar attenzione agli attraversamenti pedonali nei pressi delle scuole. “Continua l’impegno dell’Amministrazione comunale su questo tema così sentito e importante – sottolinea l’assessore Giorgetti –. Ancora una volta abbiamo individuato nell’ambito del Progetto David alcuni opere mirate che fanno seguito a quanto già realizzato nei mesi scorsi”.

Ecco i vari interventi: si inizia con la messa in sicurezza dell’attraversamento pedonale che conduce all’asilo nido “Lo Stregatto” con l’installazione di un sistema di illuminazione intelligente dedicato con lampade a led e sensore per l’attivazione automatica al passaggio dei pedoni. Interventi di messa in sicurezza sono previsti anche per due attraversamenti pedonali di via del Mezzetta, in corrispondenza dell’Istituto Alberghiero Saffi: oltre alla nuova illuminazione, saranno realizzate protezioni laterali sporgenti per impedire la sosta dei veicoli migliorando così la visibilità. Nel pacchetto approvato rientrano anche i lavori in via Bruni, nel tratto fra sottopasso di via Faentina e via Levi, attualmente privo di marciapiede sul lato est, dove è stato ricavato un percorso pedonale a raso protetto da dissuasori metallici, molto frequentato dai pedoni. Visto che le dimensioni non consentono di realizzare il marciapiede di un metro e mezzo previsto della norme, si procederà a “rialzare” il percorso esistente di una quindicina di centimetri. Altri interventi riguardano alcune intersezioni caratterizzate da scarsa visibilità come quella tra via Dosio e via Cigoli dove è previsto un allargamento dei marciapiedi e dell’isola divisionale esistente, anche per scoraggiare la sosta selvaggia, e la riorganizzazione dello slargo in corrispondenza dell’incrocio con via Furini per migliorare la sicurezza dell’attraversamento pedonale.
E ancora quello tra via Circondaria e viale Corsica, attualmente regolato da un impianto semaforico. Anche in questo caso sarà allargato il marciapiede in modo da migliorare la visibilità del semaforo e scoraggiare la sosta impropria. Altro incrocio interessato dai lavori quello tra via Benivieni e via Capponi, dove spesso si registrano incidenti: pure in questo caso si procederà all’allargamento dei marciapiedi in prossimità dell’intersezione per garantire una migliore visibilità anche grazie all’avanzamento dell’attestazione dello stop. Prevista inoltre la riorganizzazione della sosta. Due gli interventi in programma in via Spadini: lo spostamento dell’attraversamento pedonale a filo della carreggiata di via Palazzo dei Diavoli in modo da garantire una migliore visibilità rispetto alla situazione attuale; la realizzazione di un marciapiede, sul modello di via Bruni, nel tratto terminale verso via Torcicoda.
Anche in via del Larione sarà costruito un nuovo tratto marciapiede nel tratto tra la scuola media Puccini e via Fortini, sul lato opposto, in modo da collegare direttamente l’istituto scolastico con la fermata del bus. Per quanto riguarda l’incrocio via Toselli-via Boccherini dove si trova un attraversamento pedonale rialzato, saranno allargati i marciapiedi per scoraggiare la sosta impropria che riduce la visibilità.
Infine l’intersezione via delle Panche-via del Chiuso dei Pozzi-via Caldieri: prevista la riduzione parziale della carreggiata di via Caldieri a ridosso dell’incrocio per agevolare la manovra di attraversamento ed evitare la sosta abusiva. Sarà ampliato inoltre il marciapiede di raccordo tra le due strade e spostati in avanti sia l’attraversamento pedonale che la striscia di arresto. In tutti gli interventi sarà installata la segnaletica per ipovedenti. Investimento previsto 250 mila euro. 

Redazione Nove da Firenze