Rubrica — Fiorentina

Serie A: Milan nel finale d'andata della Fiorentina

Indisponibile Bruno Gaspar per la sfida al "Franchi" della 19° giornata


Ha appena vinto il derby di Coppa Italia, il Milan ospite al Franchi per il “lunch match” di Serie A in programma domani. La partita di mezzogiorno sarà l'ultima dell'anno. Dopo il successo contro l'Inter, maturato ai supplementari grazie al guizzo di Patrick Cutrone (capocannoniere rossonero in questa stagione, grazie ai nove gol segnati in tutte le competizioni), per Rino Gattuso è già tempo di voltare pagina nella sfida alla Fiorentina. Il Milan è la squadra che ha effettuato più conclusioni in questo campionato (317). Solo Napoli e Juve hanno concesso meno conclusioni del Milan (182) nella Serie A 2017/18.

Uno scontro diretto -Milan a quota 24, viola a 26 punti- che potrà dare una spinta emotiva alla vincente. I rossoneri in campionato sono reduci dal ko interno contro l'Atalanta.Tra la rifinitura e la partenza per Firenze, a Milanello, c'è stato spazio per la conferenza stampa di Rino Gattuso prima di Fiorentina-Milan: "Il Derby ci ha dato grande forza, ma dobbiamo guardare avanti. Nel Derby abbiamo corso molto, ho visto buone cose anche in termini di mentalità: questa vittoria ci dà più tranquillità nel lavoro. La Fiorentina arriva da un buon momento, noi siamo un po' stanchi e acciaccati. La Fiorentina palleggia bene, è ben organizzata e Pioli è molto preparato. Loro prendono pochissimi gol, in attacco sono forti: sarà difficile, ma domani è importante. Speriamo di finire al meglio prima della sosta". "Se gioca Gigio Donnarumma? Oggi si è allenato, quindi penso proprio di sì. Cutrone ha il veleno addosso, bisogna sfruttare la sua energia. Calhanoglu è un giocatore importante e se migliora fisicamente ci può dare una grandissima mano perché ha una balistica che hanno in pochi in questa squadra".

La Fiorentina, in campionato, non perde da inizio novembre: dopo la Roma (2-4), 2 vittorie e 4 pareggi che hanno rilanciato le ambizioni di classifica. I Viola occupano l'ottavo posto a +2 dal Milan, dopo i pareggi con il Napoli (0-0) e la Lazio (1-1) in trasferta. Nell'ultimo weekend di campionato la Fiorentina ha raccolto il successo a Cagliari. L'1-0 è arrivato nel finale grazie a un gol di Babacar all'82', bravo in area ad anticipare di esterno destro, deviando in porta il cross di Chiesa. La squadra di Pioli, però, è stata eliminata martedì 26 dalla TIM Cup per 1-0, in casa della Lazio.

Dopo aver consolidato il 4-3-3, Stefano Pioli ha disegnato un inedito 3-5-1-1 contro il Cagliari, con Thereau alle spalle dell'unica punta Simeone. Per il match di sabato alle 12.30 l'allenatore dovrebbe tornare a una difesa con Sportiello in porta, Astori e Pezzella centrali, Laurini e Biraghi terzini. A centrocampo Badelj, Benassi e Veretout mezzala. In attacco Chiesa (fondamentale nel gioco e in quasi tutte le azioni da gol), Simeone (bomber della Fiorentina con 5 reti, ma anche giocatore offensivo con più presenze), Thereau, o Babacar (4 gol, record da calciatore subentrato nel campionato in corso). La lista dei convocati per Fiorentina-Milan:

Astori, Babacar, Badelj, Benassi, Biraghi, Cerofolini, Chiesa, Cristoforo, Gil Dias, Dragowski, Eysseric, Hagi, Laurini, Lo Faso, Milenkovic, Olivera, Pezzella, Sanchez, Saponara, Simeone, Sportiello, Thereau, Veretout, Vitor Hugo.

Il calciatore Bruno Gaspar non sarà convocato per la partita di domani contro il Milan a causa di un trauma contusivo al ginocchio destro riportato durante la partita di TIM CUP contro la Lazio. Così pure Gilberto Moraes Junior, perché la Fiorentina ha ceduto, a titolo temporaneo per i prossimi 12 mesi, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore alla Fluminense FC.

Un ex per ciascuno. Dal 2005 al 2012, Riccardo Montolivo ha giocato 219 partite con la maglia della Fiorentina in Serie A, segnando 17 gol. Riccardo Saponara ha giocato 8 partite con la maglia del Milan in Serie A, tra il 2013 e il 2014, senza mai trovare il gol. 

La successiva partita di Campionato, Fiorentina–Inter, si disputerà venerdì 5 gennaio alle ore 20:45.

Redazione Nove da Firenze