Salta la fusione tra Chiusi della Verna, Chitignano e Castel Focognano

Dopo l’esito referendario dello scorso ottobre, la commissione Affari istituzionali boccia la proposta di legge della Giunta regionale


 “Vista la chiara volontà popolare emersa nelle consultazioni referendarie, la scelta è quella dell’ordine del giorno votato in Consiglio lo scorso aprile: portare avanti il percorso di fusione in coerenza con i comuni del territorio” così il presidente della commissione Affari Istituzionali, Giacomo Bugliani (Pd) che, “come presidente di commissione e consigliere del Partito democratico”, ha invitato la commissione ad esprimere parere contrario alla proposta di legge della Giunta regionale di istituzione del comune di “Chiusi Verna Chitignano Castel Focognano”, per fusione dei comuni di Castel Focognano, Chitignano e Chiusi della Verna.

Bugliani ha ricordato i numeri usciti dai referendum del 29 e 30 ottobre scorso: a Chiusi della Verna, solo 28 cittadini si sono espressi a favore della fusione, mentre 761 contro; a Castel Focognano e Chitignano, i sì sono stati invece 375 e i no 263. Nel corso del dibattito, Marco Casucci (Lega nord), parlando di strada giusta da percorrere, ha invitato a valutare con prudenza la politica delle fusioni.

La commissione si è quindi espressa all’unanimità per licenziare con parere contrario la proposta di legge della Giunta regionale. 

Redazione Nove da Firenze