Rubrica — Europe Direct

Riusa e Ripara: Dai una seconda vita agli oggetti

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti dal 18 al 26 novembre


Sono più di quattromila le azioni registrate nel nostro paese per la nona edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction) - che inizierà in tutta Europa sabato 18 novembre e terminerà domenica 26.

La settimana, nata all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea, ha come obiettivo primario la sensibilizzazione dei cittadini europei circa l’impatto della produzione di rifiuti sull’ambiente. L'edizione di quest'anno è incentrata su un tema basilare quando parliamo di rifiuti, il riuso.
Per questo motivo il motto della Settimana è: “RIUSO CON UN MINIMO DI RIPARAZIONE!”.
Il fine ultimo della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, e in particolare di questa edizione, è chiaro e preciso e prevede il tentativo di ridurre quella mentalità usa e getta tipica della società, attraverso la sensibilizzazione dei cittadini sulla corretta riduzione dei rifiuti, sul riutilizzo dei prodotti, sulle strategie di riciclaggio dei materiali e sulle relative politiche dell’Unione europea e degli Stati membri, sottolineando l'importanza delle attività promosse dai partecipanti della SERR. I cittadini europei vengono così mobilitati e incoraggiati a concentrarsi su quattro temi d’azione centrali: Prevenzione e Riduzione, Riuso e preparazione per il riutilizzo, Raccolta differenziata, selezione e riciclo, Clean-Up Day.

Questi temi d'azione seguono uno schema ben preciso (esemplificato nello schema qui sopra) che viene definito “3 R”, rappresentando le opzioni che devono essere considerate prima dell’elaborazione di una strategia di gestione dei rifiuti. “R”come Ridurre, in primo luogo, utilizzare meno risorse. La riduzione prevede sia la riduzione in senso stretto sia la riduzione a monte del processo, ossia lo sfruttamento completo dell'oggetto prima che una sostanza, un materiale o un prodotto diventi un rifiuto.
“R” come Riusare che significa recuperare e riutilizzare i prodotti o i loro componenti, inserendo qui anche quegli aspetti atti a controllare, pulire o riparare oggetti. Queste sono azioni attraverso le quali i prodotti o i loro componenti, che sono diventati rifiuti, sono preparati in modo tale da essere riutilizzati senza altro pretrattamento.

“R” come Riciclare, svolgere qualsiasi operazione di recupero che avviene dopo la raccolta del rifiuto e attraverso cui i rifiuti sono lavorati per diventare nuovi prodotti, materiali o sostanze sia per lo stesso scopo che aveva il rifiuto prima di diventare tale, sia per uno scopo diverso.

A chiudere il cerchio è stato inoltre organizzato negli anni un European Clean-Up Day, all'interno della campagna “Let’s Clean Up Europe!”, con il quale si intendono accorpare insieme le iniziative per creare un evento di clean-up a livello europeo da svolgersi in un’unica data (o pochi giorni consecutivi) in tutta Europa, coinvolgendo quanti più cittadini possibile (l'evento di quest'anno si è svolto il 12-14 Maggio).

In occasione della SERR anche in diverse parti della Toscana si sono organizzati eventi e iniziative volte alla sensibilizzazione della cittadinanza, come il FORUM DEL RICICLO, previsto per il 24 novembre a Prato, e lo Stand TOSCANA RICICLA a Firenze che, da venerdì 18 novembre alle 17.30 in Piazza della Repubblica e fino al 26 novembre, permetterà l'incontro tra cittadini e la filiera toscana del riciclo dei rifiuti, con l’obiettivo di migliorare la qualità dei materiali raccolti.
Va ricordato inoltre che durante tutto l'anno sono state diverse le azioni realizzate nell'ottica del progetto “Let’s Clean Up Europe!” da scuole toscane di tutte le province, da associazioni e da organizzazioni pubbliche e private.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti invita inoltre a sfruttare questa occasione per imparare o ricordare che, con semplici gesti quotidiani e con buone abitudini, tutti noi possiamo contribuire ogni giorno a ridurre la quantità di rifiuti che produciamo.

In Italia la SERR è promossa da un Comitato promotore nazionale composto da CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA e dai partner tecnici E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città

Europe Direct — rubrica a cura di Europe Direct Firenze

Europe Direct Firenze

Europe Direct Firenze — Centro di comunicazione ed informazione dell'Unione europea attivo nel Comune di Firenze dal 1999: www.edfirenze.eu

E-mail: europedirect@comune.fi.it