​Neve in Toscana, disagi in Mugello: blackout, alberi caduti, strade chiuse

Cittadini senza energia elettrica, autotreni fermi, presidi della Polizia, Carabinieri e Protezione Civile


La nevicata che in queste ore ha colpito l'Appennino toscano in alto Mugello, sulla montagna pistoiese e pratese ha provocato la caduta di alberi ad alto fusto sulle linee elettriche, generando alcuni disservizi elettrici a macchia di leopardo nelle aree montane.
L’area maggiormente impattata è Firenzuola (Fi) con circa 3mila clienti privi di elettricità. Gli altri comuni più colpiti sono Sambuca Pistoiese (Pt) e Palazzuolo sul Senio (Fi).

E-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica, sta effettuando interventi di ripristino nelle aree interessate con circa 150 uomini tra operativi e tecnici. Gli interventi proseguiranno per tutta la serata fino al completo ripristino della situazione. E-distribuzione ricorda che per la segnalazione del guasti è necessario contattare il numero verde 803.500,è possibile ricevere informazioni anche sul sito e-distribuzione.

In A1 i mezzi pesanti sono incolonnati. Circa i problemi alle utenze elettriche, i tecnici Enel sono a lavoro a Marradi, Firenzuola e Palazzuolo e più in generale nell'Alto Mugello, anche con il sostegno degli operatori della Protezione civile e della Viabilità della Città Metropolitana che sono a lavoro per tenere libere le strade di competenza e collaborano con i Comuni coinvolti. Sono state chiuse per ragioni di sicurezza la Sr 503 del Giogo e la Sp 32 della Faggiona (Firenzuola).

Sono al momento chiusi al transito in Mugello i passi del Giogo (Sp 503) e della Colla (SR 302), a causa della neve e del vento che hanno fatto cadere diversi alberi lungo la viabilità. Su entrambi i passi sta intervenendo personale della Città Metropolitana di Firenze per effettuare il taglio di rami e alberi pericolanti e sgomberare la sede stradale da alberi caduti, con un presidio dei Carabinieri.
Sul passo della Colla stanno prestando collaborazione al personale della Città Metropolitana volontari dell'Ufficio Associato di Protezione civile Mugello. Allo stato attuale, pertanto, la viabilità tra Mugello e Alto Mugello è temporaneamente interdetta.

Sette autotreni risultano fermi sulla SP 39, strada che porta allo stabilimento Panna. Sul posto sta operando la Polizia municipale Unione Mugello con un posto di blocco per evitare ulteriori arrivi di automezzi. Un altro presidio della Polizia municipale Unione Mugello è attivo presso il casello autostradale di Barberino per regolare le limitazioni veicolari previste in entrata in autostrada in direzione Nord.
Chiuso in entrata il casello autostradale di Firenzuola per consentire le operazioni di pulizia dei mezzi spazzaneve in autostrada. Mezzi spalaneve in azione anche su viabilità locali interessate dalle abbondanti nevicate. Si ricorda che il transito su queste viabilità è consentito ai mezzi con pneumatici invernali o catene.

Dall'inizio dell'ondata di maltempo, alle ore 19, i vigili del fuoco della Toscana hanno effettuato complessivamente 98 interventi per vento e neve e ne rimangono ancora 22 da effettuare. Per far fronte alle richieste di intervento di soccorso, sono stati richiamate in servizio 10 unità. Non si segnalano comunque criticità particolari. Il maltempo ha interessato tutte le province della Toscana ed adesso sta interessando in misura maggiore il monte Amiata in provincia di Grosseto.

L'allerta codice arancio per neve e forte vento resta valido fino alle 23,59. Si raccomanda massima prudenza alla guida e nello svolgere attività all'aperto.
Domani 14 novembre è previsto un codice giallo per vento.

Redazione Nove da Firenze