Rubrica — Editoria Toscana

Nasce la Fondazione dell'Ordine dei giornalisti della Toscana

Nel comitato direttivo anche il direttore di Nove da Firenze


«Con la nomina del Comitato direttivo e l’approvazione del Piano gestionale triennale, Il Consiglio dell’Ordine porta a compimento il percorso preliminare per la definitiva costituzione della Fondazione dei Giornalisti della Toscana», inizia così il documento approvato ieri all’unanimità dal Consiglio dell’Ordine della Toscana per dare l’avvio definitivo alla creazione della Fondazione dei Giornalisti della Toscana che si occuperà soprattutto della formazione permanente della categoria.

È stato anche definito il comitato direttivo che per il primo triennio rappresenterà la costituenda Fondazione. Insieme al presidente Carlo Bartoli e alla segretaria Silvia Motroni, componenti di diritto, il Consiglio ha eletto a maggioranza i professionisti Luigi Caroppo, Omero Cambi, Paolo Mori, e i pubblicisti Nicola Novelli e Federica Sali. Per il collegio dei revisori dei conti sono stati nominati Rita Pelagotti, Paolo Pobega e Fazio Segantini come membri effettivi e Cesare Pepi e Riccardo Cipriani come supplenti. Nei prossimi giorni si procederà alla definizione degli atti di costituzione ufficiale.
Il Consiglio, nel documento approvato, ha poi ricordato il percorso, avviato negli anni scorsi, tanto da essere «condiviso da tutti i giornalisti che nel tempo hanno fatto parte del Consiglio dell’Ordine e il cui progetto è stato presentato anche durante le assemblee annuali e in vari incontri con i colleghi. Un lungo iter che ha visto coinvolti anche i consiglieri nazionali e gli organismi di categoria».
La Fondazione avrà sede negli attuali uffici dell’Ordine, in vicolo de’ Malespini 1 a Firenze.

Redazione Nove da Firenze