Rubrica — Giocare in Toscana

Le Zombiadi 2017 a Borgo a Mozzano

Tra gli eventi di questa edizione il secondo Giro del Borgo in 80 Zombie, le 13 discipline infernali per tentare di vincere i giochi dei non morti, la seconda marcia ZnationPuppiesAndKittens e, per i più piccoli, il gioco dell'oca horror a dimensioni reali


Domenica 29 ottobre a Borgo a Mozzano (Lucca) torna la manifestazione zombie più folle della Toscana, una sorta di olimpiade degli zombie con sport e giochi tutti a tema. Ciascun concorrente potrà partecipare alle singole discipline per divertimento oppure gareggiare per la vittoria finale e tentare di diventare il vincitore ufficiale delle Zombiadi 2017.

Le discipline da affrontare, tutte a tema Zombie, sono ben 13: il lancio dell'osso, la gara di simulazione di camminata zombie, la prova di Ginnastica aritimica, il Ping Zong, il Tiro allo Zombie, la prova di danza Zoomba, il Rigor Mortis, lo Zooling, la sfida a Testa a canestro, lo Zolley, il gioco "'mbuca lo Zombie", la lotta ZomboRomana e/o Zoomo e, infine, la prova più temibile, per i veri coraggiosi, ossia Il Giro del Borgo in 80 Zombi.

Per ciascuna disciplina ai concorrenti verrà assegnato un punteggio la cui sommatoria, al termine della giornata, darà come responso il nome del vincitore e quelli di coloro che saliranno sui due gradini inferiori del podio sia per la categoria principianti, la NecroSilver, che per quella più prestigiosa, la NecroGold. Sarà inoltre possibile partecipare anche alla categoria NecroBronze (che non prevede la partecipazione al Giro del Borgo in 80 Zombie) e saranno infine assegnate medaglie ai vincitori di ciascuna disciplina.

Il ritorno più atteso è sicuramente quello del Giro del Borgo in 80 Zombie, un'avventura lungo un percorso infestato di zombi che si snoda per le strade di Borgo a Mozzano. Al gioco è possibile iscriversi sia come Umani sia come Zombi (chi non ha la possibilità di truccarsi a casa avrà a disposizione, previa prenotazione, i truccatori del contest al costo di 5 euro). Lo scopo degli umani è quello di terminare la sessione di gioco senza essere toccati dagli zombi che tenteranno di imbrattare la maglia degli umani per assegnare loro più penalità possibili. Gli umani dovranno recuperare le dosi di antidoto al virus zombi nascoste lungo il percorso e scovare la postazione biomedica per recuperare l'antivirus madre e salvare così l'umanità. Gli umani potranno inoltre partecipare alla gara con un travestimento cosplay e questo darà diritto ad una dose aggiuntiva di antidoto.

Altro evento top della giornata sarà la seconda Z Nation Puppies And Kittens, ossia la camminata zombi al mondo ispirata alla serie televisiva Znation: la marcia degli Zee coi suoi "cuccioli e gattini" (citazione diretta dalla serie tv) è organizzata in partnership con Z Nation Italia cioè il sito italiano riconosciuto come ufficiale dalla casa di produzione statunitense The Asylum ed a loro va il nostro più sentito ringraziamento per la preziosa collaborazione (e amicizia) e per alcuni gadget ufficiali che la produzione americana ha messo a disposizione come premi per le Zombiadi.

Zombiadi 2017 si svolgerà all'interno della manifestazione Zoombie, il Festival Internazionale della Non Vita: una due giorni tutta a tema zombie con eventi, giochi, musica, incontri e conferenze di approfondimento tra cui la presentazione del libro "Storia di una non morte vissuta" (un romanzo zombie ambientato in Toscana) con la presenza dell'autore e la conferenza scientifica sulla storia dello zombie a cura del professor Christian Orloff Petersen, docente presso la prestigiosa Cana University, e dibattito finale con il pubblico.

Ci sarà inoltre il Live Survival Game Zombie Village di #YouZombie, un gioco live che catapulterá i partecipanti in una missione nella quale ogni giocatore dovrà, in gruppo, attraversare un percorso prestabilito andando alla ricerca di un oggetto da recuperare, scortato da militari armati di tutto punto per difendere dall'attacco di orde di zombi affamati di carne umana.

In paese saranno aperti sia punti ristoro fissi (alcuni ristoranti del paese che aderiscono all'iniziativa: Circolo L’Unione Cimitery, Casper Z eno Bar, Pizzomberia Rusticanella, Probi Zombie Pub e Ristorante I Macelli) sia gli stand gastronomici esterni con lo streetfood della Fiera del Lombroso.

Redazione Nove da Firenze