Rubrica — Editoria Toscana

L’Associazione Fiesolana 2b tiene vivo lo spazio della libreria delle donne

A Firenze lanciato il crowdfunding #ripartiamodailibri per realizzare una biblioteca femminista


Firenze - Lo spazio in via Fiesolana 2b, che storicamente ospita la Libreria delle Donne, continuerà ad essere animato dalle attività dell’Associazione Fiesolana 2b, nonostante la chiusura della Cooperativa delle donne, che ha gestito l’attività di vendita dagli anni 80. I locali sono concessi dal Comune di Firenze dal 2012.

Nata nel 2012, con lo scopo di organizzare attività culturali in collaborazione con la Libreria delle donne, L’Associazione Fiesolana 2b si è notevolmente ampliata negli ultimi mesi. Anche grazie all’ingresso di nuove socie, è stato programmato un piano di eventi per il 2018 ricco e articolato che sta riscuotendo grande adesione e partecipazione. Il calendario delle attività prevede presentazioni di libri dedicati a questioni di genere, numerosi laboratori sull’autoconsapevolezza e l’autodeterminazione, corsi di scrittura e di storia dell’arte, mostre, incontri, dibattiti e gruppi di lettura.

Ma non finisce qui. Oltre ad assumersi la responsabilità di questo importante presidio in città, mantenendo aperti i locali in via Fiesolana, l’Associazione intende costituire una biblioteca femminista. A tale proposito ha lanciato un crowdfunding per sostenere le spese legate al nuovo progetto e acquistare i volumi che andranno a comporre la biblioteca, che sarà messa a disposizione della cittadinanza attraverso un sistema di consultazione e prestito gratuito per tutte le persone che si vorranno associare.

Per partecipare alla raccolta fondi con una donazione, il link: https://www.produzionidalbasso.com/project/salviamo-lo-spazio-ripartiamo-dai-libri/

Per informazioni sule attività in programma:

iscrizione alla newsletter fiesolana2b@libero.it e pagina facebok libreria delle donne di Firenze

Redazione Nove da Firenze