Interventi antiabusivismo: stamani otto sequestri e due persone fermate

Scoperto un falso dentista a Prato


Proseguono gli interventi contro l’abusivismo commerciale della Polizia Municipale. Questa mattina gli agenti hanno iniziato il servizio in zona stazione-San Lorenzo per poi spostarsi nelle zone Ponte Vecchio-Uffizi, piazza Signoria e piazza Santa Croce. Otto i sequestri effettuati per un totale di 110 oggetti. In dettaglio uno in via Avelli, in lungarno Archibusieri e piazza Santa Croce, due nel piazzale degli Uffizi e tre in piazza Signoria. I vigili hanno effettuato anche il fermo di due venditori abusivi perché privi di documenti.

A Prato è stato colto in flagrante con camice e mascherina dalla Polizia Municipale il falso dentista che operava in un appartamento di una palazzina di via Filzi: ieri l'intervento dell’Unita’ operativa Commerciale, Amministrativa e Anticontraffazione della Polizia Municipale nell'ambulatorio odontoiatrico abusivo, con strumenti e medicinali, in cui esercitava D.C.,50 anni, di nazionalità cinese, senza alcuna autorizzazione o titolo medico. All’interno dell’abitazione il soggiorno-cucina era stato trasformato in studio medico: su una sedia di plastica del tipo da giardino e con a fianco una lampada a piantana che illuminava la bocca era seduto un cittadino cinese, poi risultato clandestino, che stava ricevendo le cure odontoiatriche. Gli agenti di piazza Macelli erano da diversi giorni sulle tracce dell’uomo: avevano infatti raccolto alcuni biglietti pubblicitari lasciati dal presunto dentista in vari negozi del Macrolotto zero in cui si pubblicizzava il servizio odontoiatrico. E’ il secondo caso di esercizio abusivo della professione odontoiatrica da parte di cittadini cinesi che la Polizia Municipale ha scovato quest’anno. Il contesto è sempre lo stesso: attivita’ svolte all’interno di civili abitazioni, mancanza delle piu’ elementari norme igieniche, uso di medicinali cinesi e pazienti connazionali, sempre clandestini. Tutti gli strumenti, fra cui trapani, aghi, pinze per l’estrazione dei denti e medicinali, sono stati sequestrati: il presunto dentista è stato denunciato per esercizio abusivo della professione medica.

Redazione Nove da Firenze