Il contributo della Toscana nelle zone colpite dal sisma

La situazione nelle province di Rieti, Perugia, Ascoli, L’Aquila e Teramo. Offerte per soccorsi e sagre all’amatriciana per le popolazioni colpite dal terremoto


A poco più di una settimana dall’inizio della sequenza, con il terremoto di magnitudo 6.0 avvenuto alle ore 03:36 italiane del 24 agosto, la Rete Sismica Nazionale dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha localizzato complessivamente oltre 3200 eventi: 140 i terremoti di magnitudo compresa tra 3.0 e 4.0; 13 quelli localizzati di magnitudo compresa tra 4.0 e 5.0 e uno di magnitudo maggiore di 5.0 (quello di magnitudo 5.4 (Mw 5.3), avvenuto il 24 agosto alle ore 04:33 italiane nella zona di Norcia (PG).

La mappa della sequenza in Italia Centrale aggiornata alle ore 18:00 del 31 agosto.

Grafico magnitudo-tempo dell’andamento della sequenza dal 24 al 31 agosto. I colori, come nella mappa, rappresentano gli eventi dell’ultima ora, ultime 24 ore, ultimi 3 giorni e dal 24 agosto. Dalle 08.00 di questa mattina sono stati 4 gli eventi di magnitudo maggiore o uguale di 3.0, riportati nella tabella qui sotto. Il terremoto più forte, di magnitudo M 3.9, è stato localizzato alle ore 15:23 italiane in provincia di Ascoli Piceno nei pressi di Arquata del Tronto.

Venerdì 2 settembre, dalle 11.00 alle 14.30, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi visiterà i luoghi del terremoto del Centro Italia. Nell'occasione porterà il saluto e i ringraziamenti del governo toscano ai volontari che sin dalle prime ore dopo il sisma del 24 agosto scorso animano le strutture della Colonna mobile della Protezione civile toscana. Giovedì 1° settembre Enrico Rossi parteciperà inoltre alla seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni, convocata a Roma per le ore 10.00, con all'ordine del giorno il coordinamento degli aiuti per la gestione dell'emergenza. Ai lavori parteciperà anche il Capo del Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio.

La squadra congiunta della Protezione Civile della Città metropolitana e del Comune di Firenze ha trasportato nelle zone colpite del sisma un ponte radio e un generatore da 35 kw con la colonna mobile regionale. La squadra è impegnata da in due frazioni di Amatrice: Cornillo Nuovo e Musicchio. Un'altra squadra della Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze ha raggiunto mercoledì Rieti, su richiesta della Regione, per condurre un camion, con rimorchio, grelle, materiale elettrico e riscaldatori, nella colonna mobile regionale.

A sostegno delle popolazioni colpite dal sisma la Città Metropolitana indica per contributi volontari dei cittadini il conto corrente bancario Iban IT20 X061 6002 8320 0000 0161 C01, con la causale 'Raccolta fondi per terremoto', attivato dal Comune di Firenze. Tanti cittadini hanno chiamato i centralini dei Comuni e della Metrocittà per segnalare la loro disponibilità ad offerte.

Amatriciana e trippa, il piatto tipico di Amatrice e quello di Castelfiorentino. Una sorta di gemellaggio “in cucina” che prenderà forma e sostanza da venerdì 2 a domenica 4 settembre al Parco Roosevelt, in occasione della 2° Sagra della Trippa. Un sodalizio che intende soprattutto sottolineare l’impegno delle associazioni di volontariato di Castelfiorentino a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Tutto il ricavato dei primi piatti all’amatriciana sarà infatti devoluto alle zone terremotate. E’, dunque, con questo spirito che si aprirà venerdì pomeriggio (ore 19.00) la 2° sagra della Trippa, appuntamento con un piatto che a Castelfiorentino vanta origini antichissime, al punto da indurre più volte i castellani a rivendicarne la primogenitura rispetto a Firenze. Promosso dal Comune e dalle associazioni di volontariato (in collaborazione con la Pro Loco e il Cesvot) con il contributo della Banca di Cambiano, l’evento gastronomico contempla come di consueto anche delle alternative (il motto è “se la trippa non piace… c’è la carne alla brace”) e quest’anno anche i primi all’amatriciana, inseriti come è facile immaginare solo all’ultimo momento. Oltre agli stand gastronomici e quelli delle varie associazioni, il programma contempla anche dei “giochi senza frontiere” per i bambini (iscrizioni entro giovedì 1 settembre) che si svolgeranno sabato pomeriggio, dalle 16.00 in poi. Le squadre saranno formate da 8 giocatori, e i bambini dovranno essere nati negli anni 2003/2006. La partecipazione è gratuita e l’inserimento nelle squadre verrà fatto prima delle gare. Per iscrizioni e informazioni334.1704278. L’apertura degli stand gastronomici è alle 19.00 per quanto riguarda i giorni di venerdì e sabato, alle ore 12.00 la domenica. Alle 14.30 di domenica 4 settembre è inoltre prevista l’estrazione di una lotteria.

L'associazione culturale della comunità cinese del Fujian in Italia ha donato 11.100 euro a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto nel Centro-Italia.

Redazione Nove da Firenze