Rubrica — Spettacolo

Ho visto i Rolling Stones a Firenze

Serata fiorentina per Mick Jagger


Dopo l'atterraggio all'aeroporto internazionale di Pisa ed il trasferimento a Firenze il frontman si divide dal resto del gruppo recandosi al lussuoso albergo fiorentino, Four Season

Poco dopo il suo arrivo, un furgone, scarica oltre 25 bagagli (presumibilmente tutti della Rock Star) una chitarra e altri oggetti scenici. L'attesa al di fuori dell'albergo si fà molto lunga.

Nel frattempo entra una delle figlie di Mick Jagger e dopo un po' dall'ingresso di servizio si vedono movimenti sospetti, l'auto della Rock Star si mette in moto, intravediamo la figlia salire in auto e (da dietro un paravento) Mick Jagger.
A quel punto siamo curiosi di sapere dove si reca la Rock Star cosi parte "l'inseguimento" dal Four Season via lungo i viali dove la macchina ,con la sicurezza di Mick Jagger si accorge della nostra presenza, a quel punto svoltano in via dell'Agnolo e... si fermano a parlare con due agenti della Polizia Municipale, i quali al nostro passaggio, ci ostacolano pascolando in mezzo di strada fino a farci fermare.

Riusciamo a ripartire dopo quasi un minuto e dopo aver chiesto spiegazione di tale comportamento. Ritrovate le due auto, che nel frattempo si erano recate in un locale fiorentino.

Dopo qualche ora movimenti nel locale e l'arrivo di una delle auto fa presupporre che Mick Jagger con la figlia stesse per uscire. Ma, probabilmente, terrorizzato dalla presenza di due fotografi e neanche un Fan opta per la fuga da un passaggio sotterraneo (come in un classico film di spionaggio) che dava sul retro del locale.

Spettacolo — rubrica a cura di Alessandro Rella

Alessandro Rella

Alessandro Rella — Fiorentino. Coltiva fin da ragazzo un autentico interesse per la fotografia. Ad oggi, per lavoro, fotografa pietre, perle e gioielli. Per Nove da Firenze segue gli spettacoli che animano il territorio

E-mail: spettacolo@nove.firenze.it