Grande Subbuteo a Bagno a Ripoli, i campioni del Club Villains

Il gioco da tavolo che riproduce il grande calcio in miniatura


Tanti gli appassionati che alle porte di Firenze si danno appuntamento a metà settimana per sfidarsi sul tavolo verde prato. Sfide entusiasmanti si consumano tra agonistico divertimento e genuino intrattenimento sportivo. Il Subbuteo Club Villains è in Via Roma 263 a Bagno a Ripoli nella Città Metropolitana di Firenze. Per partecipare basta contattare il Club attraverso un messaggio via Facebook oppure scrivere a subbuteovillains@gmail.com

Molto seguito il profilo Social del Club che rimanda alla squadra dell'Aston Villa, la società calcistica inglese con sede a Birmingham, quartiere di Aston, militante in Championship, seconda serie del calcio inglese.

Basta leggere alcune recensioni lasciate online per comprendere lo spirito che anima i giocatori: "Ma quanto è bello questo club! Scendi quelli scalini ed entri nella pancia del subbuteo dei Villains. Bravi bravi bravi! Bel posto per giocare ma soprattutto è bello giocare con belle persone. Complimenti Villains!" dice Jerry.
Matteo commenta: "Ottima compagnia, con i Villains si respira proprio aria di Subbuteo come una volta".
Si tratta di una vera e propria filosofia ludico-sportiva che riunisce gli appassionati dei giochi da tavolo e giochi di ruolo con il calcio nel dna, capaci di giocate di fino tra i grandi tiratori di punizioni ad effetto ed i campioni della stecca,

Il gioco nasce in Gran Bretagna nel 1947 da un'idea che riprendeva un gioco già esistente negli anni trenta, il New Footy, creato da W.L. Keelings. 

Il gioco avrebbe dovuto chiamarsi The Hobby ovvero passatempo ma Hobby non era registrabile e così l'ornitologo che lo ha inventato, Peter Adolph, pensa di chiamarlo come il Falco subbuteo.

Durante gli anni settanta e ottanta esplode il fenomeno Subbuteo in Italia, poi però la produzione si interrompe per sopraggiunti competitor digitali. Esiste oggi un movimento organizzato, "Old Subbuteo", che utilizza materiali d'epoca e fedeli riproduzioni mentre la Federazione Italiana Sportiva Calcio da Tavolo nel 2013 ha creato un circuito denominato "Subbuteo" nel quale è possibile gareggiare.

Redazione Nove da Firenze